Pianta di ulivo in vaso in casa

Pianta di ulivo in vaso in casa

Olivo Arbequina da interno

Ho sempre sognato di avere un ulivo da interno ma non sapevo come realizzarlo. Dove si trova un ulivo? Possono essere piante da interno? So che hanno bisogno di molto sole, che a Chicago non c’è per metà dell’anno, e storicamente le piante non si comportano mai bene con le mie cure. Ho avuto la fortuna di imbattermi in Vagabond a Western Springs, che mi ha ordinato un albero bellissimo. Abbiamo scelto un ulivo Arbequina per il nostro salotto. E mi hanno detto tutto quello che c’è da sapere per mantenere in vita un ulivo. Ecco come prendersi cura di un ulivo da interno. Se avete difficoltà a mantenere in vita le piante, ecco alcune opzioni finte. Ne ho incluse alcune anche qui sotto.

Il mio fico a foglia di violino ha una nuova casa nel nostro ufficio/salotto e non riesco a capacitarmi di quanto sia più luminoso e leggero questo piccolo angolo del nostro soggiorno. Devo aggiungere che gli alberi di fico sono molto più facili da curare rispetto agli ulivi. Potete vedere la nostra stanza con un fico qui. Ma il nostro ulivo è bellissimo, il suo colore verde pallido è il verde tenue perfetto: non c’è da stupirsi che sia una scelta così popolare tra gli appassionati di design. Sono un’opzione così attraente per la vostra casa, ma sono molto difficili da gestire. Sto per dire che sono difficili da curare, e in effetti lo sono, ma se si cura e si mantiene correttamente l’ulivo, esso prospererà in casa.

Si può tenere un ulivo in vaso in casa?

È possibile, e molte persone lo stanno facendo.

È possibile, e molte persone lo stanno facendo.

È possibile, e molte persone lo stanno facendo.

  Pianta di alloro in vaso prezzo

Quindi, gli ulivi possono crescere in casa? La risposta è breve: Sì, ma non all’infinito. Gli ulivi hanno bisogno di pieno sole. Non sopravviveranno all’infinito in casa, ma possiamo coltivare un ulivo in un contenitore posizionato all’esterno in primavera e in estate e portato all’interno per l’inverno.

Gli ulivi possono sopravvivere per diversi anni in un vaso, anche se alla fine dovranno essere piantati nel terreno per sopravvivere. Se si dispone di un vaso sufficientemente grande, l’albero può vivere fino a otto o nove anni.

Un vero albero di ulivo

È uno degli alberi coltivati più antichi del mondo, coltivato prima dell’invenzione della lingua scritta. In tutto il Mediterraneo ci sono olivi antichissimi piantati dagli antichi greci e romani che ancora producono frutti e diversi esemplari rigogliosi che si ritiene abbiano almeno 2.000-3.000 anni.

Nonostante le loro origini mediterranee, gli ulivi sono più resistenti di quanto si possa pensare, ma è saggio posizionare il vostro albero nel luogo più soleggiato possibile e scegliere un luogo ben drenato e riparato. Gli ulivi piantati vicino a un muro caldo dove possono crogiolarsi al sole saranno i più felici. L’olivo ha una crescita lenta ed è quindi ideale per la coltivazione in vaso; prospererà in un grande vaso in un luogo luminoso sul patio o sul balcone, oppure in una serra o in un giardino d’inverno non riscaldati. Nelle regioni fredde o settentrionali, sarà necessario proteggerlo in inverno, ad esempio in una serra. Pur essendo autofertili, gli ulivi sono impollinati dal vento, quindi devono stare all’aperto durante la fioritura se si spera di ottenere dei frutti.

Acquisto di un ulivo

Se non avete la possibilità di prenotare una vacanza da sogno nel Mediterraneo, potete invitare l’affascinante aspetto del mare in casa vostra con un ulivo da interno. Nell’ambiente giusto, queste piante attraenti dai rami lunghi e sottili e dalle foglie verdi possono essere estremamente facili da curare: basti pensare alle regioni secche in cui vivono naturalmente se volete qualche idea. Tuttavia, in fin dei conti, gli ulivi non sono destinati a essere piante da interno. Questi alberi fruttiferi hanno bisogno di essere impollinati come tutti gli altri e preferiscono la luce diretta del sole. Inoltre, sono alberi a crescita molto lenta. Detto questo, gli ulivi sono piante resistenti che possono prosperare in casa per diversi anni se curate in modo adeguato.

  Pianta di erica in vaso

Se vivete in un appartamento che non riceve luce naturale per le piante, un ulivo probabilmente non è la scelta migliore per voi. Tuttavia, se riuscite a posizionare la vostra pianta vicino a una finestra aperta, facendole prendere un po’ d’aria, avrete la possibilità di promuovere una crescita sana. Gli ulivi non sopravvivono in casa così a lungo come in natura, con un’età media compresa tra i 500 e i 1500 anni, ma si può comunque sperare di mantenere la propria pianta felice per circa nove anni.

Cura dell’olivo all’interno

L’olivo viene coltivato da oltre 6000 anni. Si adatta meglio ai climi di tipo mediterraneo, dove le estati sono lunghe, calde e con aria secca, mentre gli inverni sono freschi e umidi. Dal punto di vista delle temperature, le olive si adattano alle zone USDA 8 e superiori e possono morire quando le temperature scendono molto al di sotto dei 15°F. Continuate a leggere per maggiori informazioni sulla coltivazione degli ulivi in casa.

  Pianta di cotone in vaso

Gli ulivi hanno bisogno di pieno sole. Non sopravvivono all’infinito in casa, ma possiamo coltivare un ulivo in un contenitore posizionato all’esterno in primavera e in estate e portato all’interno per l’inverno. Se vivete in un luogo dove fa troppo freddo per la coltivazione all’aperto, dovreste provare.

Scegliete un contenitore leggero perché dovrete spostarlo. Gli ulivi non tollerano il terreno a lento drenaggio, quindi assicuratevi che il vaso abbia grandi fori di drenaggio. Utilizzate un terriccio a drenaggio libero (ad esempio un terriccio per cactus) e mescolate un po’ di perlite, scaglie di corteccia o ghiaia per assicurarvi che dreni facilmente. Noi preferiamo la perlite perché è molto leggera.

Posizionate il contenitore all’esterno in pieno sole o quasi durante la primavera, l’estate e l’autunno. Innaffiate quando il terriccio risulta asciutto al tatto. Fate attenzione a non esagerare con le annaffiature. Il terriccio deve asciugarsi tra un’annaffiatura e l’altra, quindi è necessario bagnarlo bene finché l’acqua non fuoriesce dal fondo del vaso.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!