Pianta di liquirizia in vaso

Pianta di liquirizia in vaso

Pianta di liquirizia in vaso on line

Mettete in risalto le vostre piante in argento con questo splendido rimorchio a bassa manutenzione. Prima di tutto, ci sono le foglie sfuocate che implorano di essere toccate, in attesa di creare combinazioni di texture e colori quasi illimitate. Le cime delle foglie verde salvia virano al grigio orecchio d’agnello e le foglie arrotondate ricordano quelle del faggio. Crea contrasti sorprendenti con il lime, il rosso, il nero, il viola, il crema, l’arancione, il blu…. Questo esemplare non ha fronzoli ed è favoloso, con un’altezza massima di 12 pollici e una larghezza di 20 pollici.

Le foglie sfuocate indicano che la liquirizia bianca (una cultivar di Helichrysum petiolare) è abbastanza xerica, o tollerante alla siccità, e può superare le estati più calde. Coltivata solo per il suo splendido fogliame, è ideale come rimorchio in contenitori o per bordare un’aiuola o una bordura in un’esposizione da parziale a pieno sole.

Le piante di liquirizia richiedono pochissime cure. Hanno bisogno di poco concime, magari solo al momento della messa a dimora. È preferibile un terreno ben drenato. Non sopportano un’eccessiva irrigazione, quindi non collocatele in posizioni troppo ombreggiate o umide.

Pianta di liquirizia in vaso online

In genere, la pianta della liquirizia è di colore argento o bianco, ma si può trovare anche in morbide tonalità di verde, oro o con fogliame variegato. La sua colorazione chiara deriva dai numerosi e fitti peli che ricoprono tutte le parti della pianta. Questi peli sono bianchi e conferiscono alla pianta una consistenza morbida, perfetta per essere toccata dai bambini (e dagli adulti) curiosi.

Anche se viene comunemente coltivata come annuale, la pianta della liquirizia è in realtà una perenne tropicale legnosa. La liquirizia è una pianta che cresce velocemente e ama il sole il più possibile. In caso di ombra parziale, le piante possono diventare leggere e necessitano di una maggiore potatura per evitare un aspetto disordinato. Inoltre, le piante cresciute all’ombra non avranno un aspetto così argenteo, poiché i peli non sono così fitti quando vengono coltivate all’ombra.

  Piante aromatiche nello stesso vaso

Quando cercate una casa per la vostra pianta di liquirizia, assicuratevi di piantarla in un terreno ben drenato. La pianta di liquirizia non ama stare in un terreno troppo ricco d’acqua. Se così fosse, la pianta potrebbe iniziare a marcire. Una volta che la pianta si è stabilita, tollera la siccità, anche se preferisce essere annaffiata regolarmente.

Essendo una pianta perenne, non fiorisce a meno che non si viva in un ambiente tropicale e si possa svernare. Se fiorisce, i fiori sono piccoli e bianchi. Fate attenzione nelle zone più tropicali degli Stati Uniti, perché questa pianta può riseminare e diventare leggermente invasiva. Se questo è un problema nella vostra regione, rimuovete i fiori, che comunque non sono molto ornamentali.

Talee di liquirizia in acqua

Se avete mai provato a comprare una calza natalizia per un amante della liquirizia, saprete che c’è una sconcertante varietà di opzioni da gustare. Dalle rotelle di liquirizia nera, alle varietà di liquirizia, alle torte di Pontefract, fino a un dolce salato alla liquirizia molto apprezzato nei paesi nordici, c’è una liquirizia per tutti i gusti. Se vi piace la liquirizia, s’intende. A molti (me compreso!) non piace.

Ma è interessante notare che l’estratto di liquirizia viene ricavato dalla radice di una pianta che può essere facilmente coltivata in molte zone (da non confondere con la pianta della liquirizia, l’Helichrysum petiolare, che non è commestibile). A detta di tutti, la vera radice di liquirizia (Glycyrrhiza glabra) ha un sapore molto diverso dalle caramelle zuccherate e lavorate disponibili nei negozi, spesso addizionate con anice e altri aromi. Considerando quanto i fan della liquirizia tengano al loro piacere culinario preferito, sembra strano che il vero prodotto non venga coltivato più comunemente.

  Pianta di erica in vaso

Quando ci si rende conto di quanto tempo ci vuole per ottenere un raccolto di liquirizia, il motivo per cui non è più popolare diventa più chiaro. A livello commerciale, le piante di liquirizia non vengono raccolte prima dei quattro o cinque anni di età. Tuttavia, nell’orto di casa è possibile ottenere un piccolo raccolto dopo tre anni – circa il tempo necessario per il primo raccolto di asparagi.

Pianta di liquirizia

Generalmente la pianta della liquirizia è di colore argento o bianco, ma si può trovare anche in morbide tonalità di verde, oro o con fogliame variegato. La sua colorazione chiara deriva dai numerosi e fitti peli che ricoprono tutte le parti della pianta. Questi peli sono bianchi e conferiscono alla pianta una consistenza morbida, perfetta per essere toccata dai bambini (e dagli adulti) curiosi.

Anche se viene comunemente coltivata come annuale, la pianta della liquirizia è in realtà una perenne tropicale legnosa. La liquirizia è una pianta che cresce velocemente e ama il sole il più possibile. In caso di ombra parziale, le piante possono diventare leggere e necessitano di una maggiore potatura per evitare un aspetto disordinato. Inoltre, le piante cresciute all’ombra non avranno un aspetto così argenteo, poiché i peli non sono così fitti quando vengono coltivate all’ombra.

  Pianta di peperoni in vaso

Quando cercate una casa per la vostra pianta di liquirizia, assicuratevi di piantarla in un terreno ben drenato. La pianta di liquirizia non ama stare in un terreno troppo ricco d’acqua. Se così fosse, la pianta potrebbe iniziare a marcire. Una volta che la pianta si è stabilita, tollera la siccità, anche se preferisce essere annaffiata regolarmente.

Essendo una pianta perenne, non fiorisce a meno che non si viva in un ambiente tropicale e si possa svernare. Se fiorisce, i fiori sono piccoli e bianchi. Fate attenzione nelle zone più tropicali degli Stati Uniti, perché questa pianta può riseminare e diventare leggermente invasiva. Se questo è un problema nella vostra regione, rimuovete i fiori, che comunque non sono molto ornamentali.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!