Pianta di girasoli in vaso

Pianta di girasoli in vaso

Cura del girasole in vaso

I girasoli possono essere coltivati in vaso o seminati direttamente nel terreno. Possono essere coltivati in casa all’inizio della primavera e cresceranno felicemente sul davanzale della finestra per un certo periodo. In alternativa, i semi possono essere piantati direttamente all’esterno una volta superato il rischio di gelate.

Per iniziare a coltivare il girasole, riempite un vaso di terriccio fino a 1 cm sotto il bordo. Qualsiasi cosa in grado di contenere il compost sarà un buon vaso. Se non avete un vaso per piante, potete usare vasetti di yogurt, barattoli di latta, bicchieri di plastica, vecchie bottiglie (con fori sul fondo per il drenaggio) o rotoli di carta igienica, che sono biodegradabili e possono essere piantati in vasi più grandi o nel terreno in seguito. Seminate un seme per vaso e annaffiate in modo che il terriccio sia umido. Se coltivate diverse varietà di girasole, ricordate di etichettare i vasi.

I girasoli coltivati in casa crescono rapidamente e tendono a diventare alti e leggeri a causa dell’ambiente caldo: dovreste vederli spuntare entro una settimana-dieci giorni dalla semina. Se non avete canne, potete usare matite, bacchette o ferri da calza.

I girasoli crescono bene in vaso?

Coltivare girasoli giganti in vaso

Si possono coltivare i girasoli giganti in vaso? Sì! Le chiavi del successo sono la scelta della varietà e le dimensioni del vaso. In primo luogo, scegliete una varietà come Giganteus, Mammoth o American Giant, le cui piante possono crescere fino a 16 piedi di altezza e produrre fiori da 10 a 12 pollici di diametro.

Quanto vivono i girasoli in vaso?

I girasoli Big Smile sono all’altezza del loro nome. Producono un allegro fiore giallo su un corto stelo nano. La pianta cresce fino a 12-15 pollici di altezza in un contenitore, ma il fiore è di ben 5 pollici di diametro. Fioriscono in estate, sono adatti per il contenitore o per il giardino e, se tagliati, durano in vaso fino a due settimane.

  Pianta di fico dindia in vaso

Quanti girasoli per vaso

Introduzione: I girasoli giganti di tre metri possono davvero essere coltivati in contenitori per piante (anche in piccoli vasi da vivaio da 3 galloni). Questi bellissimi fiori nativi americani devono essere piantati in pieno sole, altrimenti possono rovesciarsi mentre cercano di prendere il sole. Ma la coltivazione di queste bellezze nel vostro giardino in contenitore sul balcone attirerà l’attenzione degli abitanti del quartiere e di molti animali selvatici. Le cimette del girasole (che alla fine si trasformano in semi) vengono visualizzate sul capolino circolare in un sorprendente motivo a spirale. Questo, oltre a creare un bellissimo spettacolo floreale, assicura che il maggior numero possibile di semi venga stipato nel capolino del girasole.

Concime: Concimate regolarmente i girasoli mammut con un fertilizzante liquido per piante ad alto contenuto di azoto. Quando inizia a formarsi il capolino, passate a un fertilizzante liquido con più fosforo per favorire una fioritura più spettacolare del girasole.

Temperatura: Il girasole mammut è una pianta annuale, quindi non dovete preoccuparvi di svernare questa pianta in casa. La cosa più importante da ricordare con i girasoli e la temperatura è di non piantarli all’aperto prima che sia passata l’ultima gelata. Se si verificano giornate molto calde e secche, assicuratevi di dare più acqua al girasole per evitare che si secchi troppo e muoia.

  Pianta di limone in vaso foglie accartocciate

Vendita di piante di girasole in vaso

I girasoli sono piante autoctone americane dai molteplici usi. Il loro olio viene utilizzato per il biodiesel e l’olio da cucina, mentre i loro semi possono essere utilizzati come gustosi snack. Un girasole è anche un’aggiunta luminosa e felice a qualsiasi finestra o balcone soleggiato. Coltivare un girasole in vaso è un progetto facile che può piacere anche ai bambini piccoli.[1]

Sintesi dell’articoloPer coltivare i girasoli in vaso, procuratevi innanzitutto dei semi di girasole nano. I girasoli nani crescono bene in vaso perché non superano i 1,2 metri di altezza. Riempite un vaso da 40-45 cm con terriccio con un pH compreso tra 6 e 7. Mescolate al terreno una manciata di compost per aiutare i girasoli a crescere più velocemente. Spingete quindi i semi a 2,5 cm sotto la superficie del terreno, con almeno 10 cm di distanza tra un seme e l’altro. Posizionate il vaso in un luogo interno o esterno che riceva almeno 6 ore di luce solare diretta al giorno. Innaffiate i semi ogni giorno per mantenere il terreno umido. I girasoli dovrebbero fiorire in circa 12 settimane. Per sapere come prendersi cura del girasole in crescita, scorrete in basso!

Coltivare girasoli nani in vaso

Ho sempre amato i colori vivaci di un campo di girasoli e il modo in cui le piante sembrano svegliarsi ogni giorno per seguire la luce. Ho quindi voluto provare a coltivare i girasoli in vaso per portare la loro allegria in casa.

È importante cercare il girasole più adatto al vostro stile di vita, poiché ne esistono moltissime varietà diverse, altrimenti potreste ritrovarvi con una pianta alta 3 metri nel vostro salotto. Per la coltivazione dei girasoli in vaso, ho elencato i diversi tipi di girasoli e una spiegazione più dettagliata su come prendersi cura del vostro nuovo compagno. Questo articolo contiene consigli e trucchi testati personalmente che manterranno i vostri girasoli in crescita e splendenti.

  Pianta di papaya in vaso

Poiché ogni capolino contiene decine o centinaia di mini fiori, questi ultimi maturano in tempi diversi. Si noterà quindi che le cimette più esterne fioriscono e maturano prima di quelle più interne.

Curiosità da nerd: i semi di girasole crescono a spirale secondo la sequenza di Fibonacci. La Fibona-cosa? Ok, una sequenza di Fibonacci è quella in cui ogni numero è la somma dei due precedenti (1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, ecc.).

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!