Pianta di girasole in vaso

Pianta di girasole in vaso

Ricetta della testa di girasole

I girasoli possono essere coltivati in vaso o seminati direttamente nel terreno. Possono essere coltivati in casa all’inizio della primavera e cresceranno felicemente sul davanzale della finestra per un certo periodo. In alternativa, i semi possono essere piantati direttamente all’esterno una volta superato il rischio di gelate.

Per iniziare a coltivare il girasole, riempite un vaso di terriccio fino a 1 cm sotto il bordo. Qualsiasi cosa in grado di contenere il compost sarà un buon vaso. Se non avete un vaso per piante, potete usare vasetti di yogurt, barattoli di latta, bicchieri di plastica, vecchie bottiglie (con fori sul fondo per il drenaggio) o rotoli di carta igienica, che sono biodegradabili e possono essere piantati in vasi più grandi o nel terreno in seguito. Seminate un seme per vaso e annaffiate in modo che il terriccio sia umido. Se coltivate diverse varietà di girasole, ricordate di etichettare i vasi.

I girasoli coltivati in casa crescono rapidamente e tendono a diventare alti e leggeri a causa dell’ambiente caldo: dovreste vederli spuntare entro una settimana-dieci giorni dalla semina. Se non avete canne, potete usare matite, bacchette o ferri da calza.

Terreno per girasoli

Coltivate un po’ di sole nel vostro giardino piantando dei girasoli! Questi capolini giallo oro illumineranno il volto di chiunque passi di lì, e anche gli uccelli, le api e gli altri insetti li ameranno.

Esistono diverse varietà di girasoli tra cui scegliere, comprese le forme giganti, che possono raggiungere 1,5-2 m di altezza e che in genere impiegano fino a 12 settimane per fiorire. A causa della loro altezza e delle grandi teste, possono diventare piuttosto pesanti (soprattutto una volta che i capolini sono pieni di semi), quindi dovranno essere protetti da venti forti e pioggia e potrebbero richiedere dei paletti per evitare che si rovescino. Se non avete spazio, prendete in considerazione la coltivazione di varietà nane o più piccole. Crescono tra i 30 e i 50 cm di altezza e impiegano solo 8-10 settimane per fiorire. Sia le varietà compatte che quelle alte sono disponibili nelle classiche tonalità giallo oro, ma anche in arancione, bronzo, rosso ruggine e in combinazioni bicolori.

  Piante di agrumi in vaso

I girasoli possono essere coltivati in tutte le zone climatiche dell’Australia. Se vivete in climi freddi o freddi, aspettate che sia passata la possibilità dell’ultima gelata prima di seminare o piantare piantine. Nella maggior parte dell’Australia è possibile piantare i girasoli dalla primavera all’inizio dell’estate. Per informazioni più dettagliate, consultare il retro della confezione dei semi o l’etichetta della pianta.

Girasole commestibile

I girasoli sono uno dei fiori più grandi e luminosi in circolazione. Con i loro bellissimi petali giallo oro, regalano una sensazione di felicità e un vivace tocco di colore al giardino. Sono anche molto facili da coltivare e sono un ottimo fiore da curare per i bambini.

Scoperti per la prima volta intorno al 3.000 a.C., i girasoli erano una fonte di cibo per le tribù degli indiani d’America, raccolti per l’olio e i semi ricchi di sostanze nutritive che spesso venivano macinati e usati come farina per preparare il pane.

  Pianta di fico dindia in vaso

Quando si coltivano i girasoli, in genere si possono piantare i semi dall’inizio di marzo a metà maggio, ma questo periodo varia a seconda della varietà, quindi controllate sempre la confezione dei semi. Per iniziare al meglio, i semi dovranno essere protetti fino a quando non saranno germogliati e le piantine non saranno alte circa 5 cm; è meglio farlo in casa per evitare i danni del gelo.

Riempite il vassoio dei semi con un po’ di terriccio multiuso fino a circa 1 cm sotto la superficie. Aggiungete un seme per ogni cella e spingetelo delicatamente verso il basso nel terriccio. Riempite ogni cella fino alla cima con altro terriccio e poi annaffiate bene. Infine, aggiungete l’etichetta della pianta per sapere cosa avete piantato.

Quanto spesso innaffiare i semi di girasole

Cura dei girasoliI girasoli annuali hanno bisogno di molta acqua. Somministrate del mangime per pomodori poco prima della fioritura. Non lasciate che le piante si secchino, perché le varietà molto alte avranno un lavoro da fare per riprendersi.Le varietà molto alte possono avere bisogno del sostegno di un bastone da giardino, soprattutto se crescono in posizione esposta.Dopo la fioritura, lasciate intatto il capolino sbiadito in modo che gli uccelli possano banchettare con i semi. Una volta che si sono saziati, estraete l’intera pianta e mettetela nel cumulo del compost.Scoprite quale girasole si comporta meglio nell’aggiornamento della prova di Monty sul girasole gigante:Come propagare i girasoliCome coltivare i girasoli – testa di girasoleDopo la fioritura, le teste dei girasoli sviluppano masse di semi di girasole. Potete raccoglierli per usarli in cucina, ma ricordate che dovrete rimuovere il duro rivestimento dei semi prima di mangiarli. Meglio ancora, prendete i semi e lasciateli asciugare per qualche giorno, prima di conservarli in una busta di carta in un luogo asciutto, in modo da poterli seminare l’anno successivo. Coltivare i girasoli: come risolvere i problemiCome coltivare i girasoli – piantine di girasoleI girasoli sono generalmente privi di problemi, ma le giovani piantine sono soggette ai danni di lumache e chiocciole. Se coltivate solo pochi girasoli, assicuratevi di lasciarli crescere abbastanza in altezza prima di piantarli. Per dissuaderle, potete anche utilizzare pellet per lumache o nastro di rame, adatti alla fauna selvatica.Consigli per l’acquisto di girasoli

  Come proteggere la pianta di limone in vaso dal freddo

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!