Quando si piantano le piantine di pomodori

Quando si piantano le piantine di pomodori

Semi di pomodoro cimelio

In generale, il momento per iniziare a seminare è circa 6-8 settimane prima dell’ultima data prevista per le gelate primaverili nella vostra zona, piantando le piantine all’aperto circa 2 settimane dopo tale data. Un altro modo per capire è quello di piantare le piantine robuste nell’orto quando le temperature notturne si aggirano intorno ai 50 gradi sia di giorno che di notte. Fate il conto alla rovescia e seminate i semi da 6 a 8 settimane prima di quella data. Se non vi sentite sicuri sulla tempistica, consultate un amico esperto di giardinaggio, chiedete a un buon centro di giardinaggio o chiedete consiglio al programma Master Gardener locale. Cliccate qui per conoscere l’elenco dei coordinatori statali dei Master Gardener.

1. Partendo dall’interno, in un contenitore con un miscuglio sterile ben inumidito per la semina, fate dei solchi poco profondi con una matita o una bacchetta di circa 1/4 di pollice. Seminare i semi facendoli cadere sul fondo dei solchi a una distanza di 1/2 pollice l’uno dall’altro.

2. Pizzicare delicatamente il terreno per coprire ogni solco, coprendo i semi a 1/4 di pollice di profondità. Innaffiare delicatamente ed etichettare ogni varietà. Mettete il contenitore in un luogo caldo, a 75-80˚ F. Non appena i semi iniziano a germogliare e gli steli cominciano a spuntare dal terreno, è fondamentale fornire una fonte di luce forte, come lampadine fluorescenti o una finestra molto soleggiata.

Coltivazione di pomodori

Colleen Vanderlinden è un’esperta di giardinaggio biologico e autrice del libro “Edible Gardening for the Midwest”. Coltiva frutta e verdura da oltre 12 anni e scrive professionalmente da oltre 15 anni. Per contribuire a far progredire il movimento del giardinaggio biologico, nel 2003 ha creato un sito web di giardinaggio biologico, “In the Garden Online”, e nel 2007 ha lanciato i Mouse & Trowel Awards per premiare i blogger di giardinaggio.

  Quando si piantano le viole

Se vi ritrovate con piante di pomodoro spilungone e senza gambe che non sembrano forti e robuste come vorreste, il problema potrebbe essere causato dal modo in cui avete piantato la pianta di pomodoro nel terreno. Piantandole il più in profondità possibile, le piante prospereranno. Per la messa a dimora in profondità si può scegliere tra due metodi.

Seppellire le piante di pomodoro in profondità nel terreno le aiuta a crescere meglio perché i pomodori formano radici lungo tutta la porzione di fusto interrata: se si osserva attentamente, si notano delle piccole protuberanze, che sono le radici prima che si sviluppino. Si tratta di radici avventizie, cioè di radici che si formano nella parte superiore della pianta – fusto, foglie, rami – invece che nella zolla principale. Nelle piante di pomodoro, questo tipo di radici si sviluppa solo lungo il fusto. Un maggior numero di radici significa che le piante hanno una maggiore capacità di assorbire acqua e sostanze nutritive, il che si traduce in una pianta più sana e meno suscettibile alla siccità, alle malattie e agli attacchi dei parassiti del pomodoro.

Come innaffiare le piante di pomodoro

Non c’è niente di meglio del sapore dei pomodori coltivati in casa direttamente dalla pianta, e sono così facili da seminare e coltivare! Basta scegliere i vostri preferiti tra la vasta gamma di semi e piante di pomodoro in offerta e seguire le nostre istruzioni per assicurarvi un raccolto abbondante e succulento, inondato di sole. Ecco alcuni consigli su come piantare, seminare e coltivare i semi di pomodoro.

  Quando si piantano le carote

Seminate i semi di pomodoro in marzo o aprile, circa 6-8 settimane prima dell’ultima gelata invernale, o prima se coltivate i pomodori in serra. Cospargete i semi in modo sottile su un terriccio per semi di buona qualità. Ricoprite con 1,5 mm di terriccio e annaffiate leggermente con un annaffiatoio a rosa fine.

Se state coltivando solo poche piante, seminate due semi in un vaso di 7,5 cm (3″). Mantenete il terriccio umido, ma fate attenzione a non esagerare con l’acqua, perché l’umidità può favorire la malattia “damping-off” e altri problemi di muffa. A una temperatura di 21 gradi Celsius, i semi di pomodoro germogliano solitamente in 7-14 giorni. Dopo la germinazione, rimuovere la pianta più piccola.

Semi ibridi

Come coltivare i pomodori. Una guida completa sulla coltivazione dei pomodori, che comprende le varietà migliori per il nostro clima, i tempi e i luoghi di coltivazione. Sono inclusi anche la semina e il trapianto, la cura delle colture, i parassiti e le malattie (tra cui la peronospora del pomodoro e gli afidi), la raccolta e la conservazione.

I pomodori sono una delle colture più gratificanti per il giardiniere domestico, semplicemente perché il loro sapore è molto migliore di quello dei loro cugini acquistati in negozio. I pomodori coltivati per gli scaffali dei supermercati sono stati allevati per viaggiare bene e stare bene sugli scaffali il più a lungo possibile; stuzzicare le vostre papille gustative non è la loro priorità numero uno.

  Come si piantano i broccoletti

Molti pomodori prodotti in commercio sono inoltre coltivati in ambienti privi di terra, utilizzando una soluzione di fertilizzanti artificiali, e vengono raccolti prima della maturazione; entrambe queste pratiche danno come risultato pomodori dall’aspetto gradevole, ma dal sapore non eccelso. La ricerca ha anche dimostrato che i pomodori biologici coltivati in casa hanno una chimica molto più complessa rispetto ai frutti prodotti in commercio. Non solo la chimica corrisponde a una maggiore profondità del sapore, ma è anche probabile che i pomodori coltivati in casa siano più sani, con livelli più elevati del pigmento “licopene”. È stato dimostrato che il licopene aiuta a sturare le arterie ostruite ed è ritenuto uno dei motivi per cui la dieta mediterranea è così salutare.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!