Quando si piantano le piante di olivo

Quando si piantano le piante di olivo

Come coltivare l’olivo da talea

Come piantare un ulivoLe basi non sono diverse da quelle per piantare altri alberi e piante: Scavate una buca; togliete l’albero dal suo contenitore; mettete l’albero nella buca; aggiungete il terreno e rincalzatelo. Se necessario, aggiungete dei pali di sostegno; annaffiate l’albero e ammirate il vostro lavoro.

Le specifiche dell’impianto di olivi possono essere più complesse, in particolare se si sta progettando e piantando un frutteto per la produzione commerciale di olive o di olio d’oliva. Per ragioni di concisione, questo articolo si concentrerà sull’impianto e non sulla cura a lungo termine degli olivi.

Gli olivi sono tra le piante più resistenti al mondo, in quanto tollerano un’ampia gamma di temperature di crescita, condizioni del terreno e persino una certa siccità. Ma per ottenere il massimo successo e la massima salute degli olivi, fruttiferi e non, è bene tenere conto di questi fattori nella pianificazione e nella messa a dimora dei vostri alberi.

Gli olivi sono amanti del sole. L’ideale è il pieno sole per almeno sei ore al giorno. L’esposizione al sole in interni, anche se possibile, raramente produce solo un olivo infelice. Con il passare del tempo, un olivo da interno lascia cadere le foglie e muore molto lentamente.

Quanto crescono gli olivi

I suoi fiori sbocciano in tarda primavera e sono piccoli, bianchi e piumosi. Alcuni fiori sono solo maschili, mentre altri sono perfetti e contengono sia parti maschili che femminili. Questi fiori perfetti potranno svilupparsi in frutti di olivo.

Potete piantare i vostri ulivi in un contenitore fino a quando non saranno alti circa 1 metro. Non lasciateli crescere in contenitori oltre questa misura, altrimenti l’olivo rimarrà legato alle radici e non crescerà più attivamente.

  Quando si piantano i fagioli borlotti

Quando piantate più olivi, lasciate uno spazio di circa 6 metri tra l’uno e l’altro. Se lo spazio a disposizione per piantare gli ulivi è limitato, è meglio scegliere una varietà compatta. Anche se si dispone di un albero compatto, bisogna comunque garantire loro uno spazio sufficiente e potare gli olivi per mantenerli compatti.

Gli ulivi hanno bisogno di crescere nel terreno nativo, quindi non aggiungete compost, miscele di terreno o fertilizzanti alla buca di impianto. L’aggiunta di questi elementi nella buca di impianto limiterà la crescita delle radici dell’olivo nel terreno nativo.

I parassiti più comuni dell’olivo sono la cocciniglia nera (Saissetia oleae), la cocciniglia parlatoria (Parlatoria oleae), l’afide lanoso del melo (Eriosoma lanigerum), il tonchio del giardino (Phlyctinus callosus), la cimice di Rutherglen (Nysius vinitor), la mosca della frutta dell’olivo (Bactrocera oleae) e la cimice dell’olivo (Froggattia olivinia).

Quanto velocemente crescono gli ulivi in California?

La mia storia d’amore con l’olivo è iniziata molti anni fa sull’isola ionica di Paxos. Ero affascinata da questo albero antico e bellissimo, portato sull’isola dai veneziani nel XV secolo. La storia dell’olivo, tuttavia, risale a molto prima ed è diventata uno dei simboli più potenti del mondo antico.

L’olivo fa parte della vita quotidiana del Mediterraneo orientale fin dagli albori della civiltà, oltre 6.000 anni fa, ma nasce come arbusto spinoso e tentacolare nel Levante (attuali Siria e Libano). Migliaia di anni di selezione e allevamento lo hanno trasformato nell’albero produttivo che conosciamo oggi. L’olivo è oggi parte integrante del paesaggio mediterraneo e la più importante pianta economica della regione, con 800 milioni di alberi coltivati.

  Come si piantano le fave

In primavera la chioma argentea si ricopre di piccoli fiori, come stelle sparse, e i rami ondeggianti proteggono una ricchezza di bulbi e fiori selvatici primaverili, come ciclamini, papaveri, calendule di campo, bugloss viola e giacinti a nappe. Durante la lunga e calda estate mediterranea gli alberi si riempiono di frutti, che maturano da verdi a neri con l’avvicinarsi dell’inverno.

A che velocità crescono gli ulivi in vaso

ClimaIl freddo estremo non è compatibile con la produzione di olive. Sebbene gli ulivi richiedano una certa refrigerazione per l’allegagione – circa 200 ore di temperature invernali inferiori a 45º F – le linee guida dell’Università della California affermano che le temperature inferiori a 22º F possono uccidere i giovani alberi e causare la morte dei rami sugli alberi più vecchi. Gli alberi maturi sono a rischio a temperature inferiori a 15° C.

La tolleranza al freddo dipende da molte variabili, tra cui la varietà di olivo, la gravità delle fluttuazioni di temperatura e la quantità di acqua presente nei tessuti dell’albero.  Anche i microclimi possono essere critici quando le temperature sono basse, quindi evitate le sacche di gelo e le zone stagnanti.  Anche le temperature rigide o le condizioni di caldo e vento estremi durante la fioritura in aprile o maggio possono essere un problema, causando una scarsa allegagione. In autunno e in inverno, prima del raccolto, le temperature inferiori a circa 29º F congelano i frutti e causano un sapore difettoso nell’olio d’oliva.

TerrenoGli ulivi possono prosperare in una varietà abbastanza ampia di condizioni del terreno, con un’importante eccezione: sono completamente intolleranti al drenaggio insufficiente. I terreni impregnati d’acqua sono probabilmente la causa della morte di più olivi di qualsiasi altra cosa. I terreni con un contenuto di argilla moderatamente elevato non sono del tutto esclusi, ma è necessario migliorare il drenaggio piantando su una collina o su un terrapieno. Un’analisi del terreno rivelerà eventuali carenze di nutrienti o tossicità in un determinato luogo. La produzione di olio d’oliva non trae vantaggio da un terreno di prima qualità; una fertilità modesta produrrà il miglior olio d’oliva. Un altro aspetto importante nella scelta del sito è la storia colturale del luogo. Gli olivi sono sensibili al verticillium wilt. Se il campo è stato coltivato a pomodori, cotone, peperoni o qualsiasi altra coltura sensibile al verticillium, il terreno deve essere analizzato per verificare la presenza di questo patogeno.

  Come si piantano le fragole in vaso

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!