Quando si piantano le cipolle invernali

Quando si piantano le cipolle invernali

Si possono piantare cipolle verdi in autunno

Ma ancora di più, piantare le cipolle in autunno è il segreto per ottenere un raccolto anticipato di bulbi la prossima estate. E ancora meglio: cipolle più grandi, più dolci e più saporite che mai!

Sebbene le cipolle possano essere piantate sia in primavera che in autunno, l’autunno presenta alcuni grandi vantaggi rispetto alla primavera. Uno dei più importanti è il terreno più caldo, che è perfetto per una crescita rapida.

A differenza dell’inizio della primavera, quando le temperature del terreno sono ancora fresche per il freddo dell’inverno, in autunno il terreno è caldo e tostato. Questo permette alle cipolle o ai semi di germogliare velocemente. Ancora meglio, significa anche che possono crescere e stabilire rapidamente un forte apparato radicale prima dell’arrivo dell’inverno.

Le cipolle autunnali crescono più o meno come un raccolto autunnale di aglio (vedi Come coltivare l’aglio in autunno): i bulbi germogliano e si insediano nel terreno, poi arriva il freddo dell’inverno e il raccolto va in dormienza.

Come nel caso dell’aglio piantato in autunno, quando le temperature e il terreno si riscaldano di nuovo all’inizio della primavera, la coltura riprende vita. Ma lo fa con un forte apparato radicale già sviluppato dall’autunno precedente. Il risultato è una crescita rapida e forte che può aiutare a sviluppare cipolle più grandi e corpose e una cipolla piena di sapore.

Come si piantano i bulbi di cipolla invernale?

È consigliabile piantarle in un luogo soleggiato durante l’autunno, dopo che le temperature si sono abbassate. Mescolate al terreno un po’ di compost organico, quindi spingete delicatamente i bulbi di cipolla nel terreno a una distanza di 15 centimetri l’uno dall’altro. Coprite i bulbi con la pacciamatura, che aiuterà a mantenere il terreno umido.

A che profondità si piantano le cipolle invernali?

Scavate una lunga trincea o singole buche e piantate le piantine nel terreno con l’estremità appuntita rivolta verso l’alto, a circa due o tre centimetri di profondità, in modo che le cime dei bulbi siano a livello della superficie. Distanziateli di quattro o sei centimetri, proprio come fareste con i semi.

  Che periodo si piantano i pomodori

Posso coltivare le cipolle all’aperto in inverno?

È un fatto poco noto che molti giardinieri esperti non conoscono: è possibile coltivare cipolle (e scalogni) in inverno. Queste piante super resistenti possono sopravvivere a temperature incredibilmente basse con un po’ di protezione e fornire bulbi di qualità anche dopo la fioritura in primavera.

Dove acquistare le cipolle invernali

Il principale vantaggio di piantare le cipolle in autunno è che le cipolle sono pronte per il raccolto circa un mese prima delle cipolle seminate in primavera. Inoltre, poiché la raccolta avviene circa un mese prima, è possibile farle seguire immediatamente da un’altra coltura che sarebbe troppo tardi per essere piantata un mese dopo. Ne sono un esempio il mais dolce e la zucca invernale.

Per ottenere una buona resa, le cipolle hanno bisogno di un terreno umido durante la fase di ingrossamento (in gergo, quando la crescita dei bulbi accelera). Con un po’ di fortuna, questo terreno viene fornito dalle piogge, ma se è secco si può ricorrere all’annaffiatoio o all’idrante. Poiché le cipolle svernate si ingrossano prima rispetto a quelle seminate in primavera, di solito non c’è bisogno di annaffiarle, o addirittura non c’è bisogno di annaffiarle, a seconda della fortuna che si ha con le piogge.

Lo svantaggio principale è che il terreno viene lasciato quasi spoglio durante l’inverno: nel Regno Unito vengono normalmente piantate verso settembre/ottobre, mentre le varietà a semina primaverile vengono piantate circa sei mesi dopo, in marzo/aprile. Poiché le cipolle non crescono molto durante l’inverno, occupano solo in minima parte il terreno. Si tratta di sei mesi di occupazione minima del suolo in cui si sarebbe potuto piantare un concime verde svernante, che avrebbe coperto molto meglio il terreno, producendo una crescita molto più verde e assorbendo anche alcune delle sostanze nutritive del suolo che altrimenti sarebbero state dilavate nel sottosuolo. La crescita abbondante e le sostanze nutritive assorbite sono benefiche per il compost che il sovescio produce: rovesciandolo nel terreno, tagliandolo e usandolo come pacciamatura, oppure compostandolo in un cumulo o in un bidone.

  Quando si piantano le peonie

Chiara cipolla dell’alba

È un fatto poco noto che molti giardinieri esperti non conoscono: è possibile coltivare cipolle (e scalogni) in inverno. Queste piante super resistenti possono sopravvivere a temperature incredibilmente basse con un po’ di protezione e fornire bulbi di qualità anche dopo il germogliamento in primavera. Come per la maggior parte delle coltivazioni autunnali, il successo è soprattutto una questione di tempismo.

Preparate i letti rialzati incorporando il compost, rastrellando per creare un letto di semina liscio, quindi seminate direttamente le cipolle a circa 1″ di distanza in file distanti 6″ in agosto o settembre. Quando le cipolle raggiungono la dimensione di uno scalogno, raccoglietele singolarmente con un coltello fino a quando le cipolle rimanenti sono distanziate di 3-4 pollici.

Per i coltivatori del Nord (quelli della zona 6 e più fredda), la pacciamatura delle piante con paglia o foglie una volta che si sono insediate aiuterà le piante a sopravvivere all’inverno. Alla fine dell’autunno, le piante dovrebbero essere coperte con tunnel bassi fatti di PVC o canaline piegate e uno strato di teli di plastica da 6 mm. Uno strato di copertura galleggiante posto sopra le piante in autunno migliorerà ulteriormente il microclima, facendo sì che la temperatura dell’aria all’interno dei tunnel sia in media di circa 20 gradi più calda rispetto all’esterno.

Cipolle rosse invernali

Qui trovate i nostri 10 ortaggi invernali preferiti da coltivare all’aperto o in serra durante i mesi più freddi dell’anno. Facili da coltivare e molto versatili, le cipolle, gli scalogni e l’aglio sono in testa alla classifica e si affermano durante l’inverno per produrre un delizioso raccolto la prossima estate. Scoprite quali altre colture fanno parte della nostra combattuta lista…

  Quando si piantano gli ortaggi

Le cipolle e gli scalogni da semina autunnale si piantano in terra a settembre e ottobre. Richiedono poco spazio e si prendono praticamente cura di sé durante l’inverno. Le cipolle piantate in autunno sono pronte per essere raccolte l’estate successiva, quindi ricordate che saranno ancora nel terreno quando inizierete a piantare in primavera.

Le cipolle “Troy” e “Centurion” sono varietà popolari che producono bulbi con polpa chiara uniforme, buccia marrone e buon sapore. Un’eccellente varietà rossa, tollerante al freddo, è la “Electric”, con buccia rossa lucida e polpa arrossata.

Lo scalogno ‘Jermor’ è stato insignito del RHS Award of Garden Merit e viene talvolta definito scalogno ‘banana’ per la forma allungata del bulbo. È molto apprezzato per il suo sapore molto dolce e per la sua bella sfumatura rosa.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!