Quando si piantano i bulbi delle fresie

Quando si piantano i bulbi delle fresie

Come conservare i bulbi di fresia

Chi si prende il tempo di curare le fresie sarà ricompensato con fiori luminosi e profumati a forma di tromba. Secondo il Giardino Botanico del Missouri, i fiori sono disponibili in un’ampia varietà di tonalità, tra cui bianco, rosso, viola, arancione e giallo. La pianta è piuttosto compatta e cresce fino a 18 pollici di altezza con una diffusione di 12 pollici o meno.

I fiori sono originari del Sudafrica e può essere difficile replicare le condizioni di crescita presenti in questo clima. Le fresie richiedono notti fredde per fiorire e crescono meglio quando le temperature diurne non sono troppo elevate. La semina dei bulbi in primavera può funzionare bene, ma si può anche sperimentare la semina autunnale per svernare. In alternativa, potete coltivare le fresie come piante da appartamento.

Un terreno ricco e ben drenato è ideale per piantare le fresie. Jamie McIntosh, che scrive per il sito di design per la casa The Spruce, afferma che la pianta si adatta bene a terreni sabbiosi che sono stati modificati con compost o altra materia organica.

Potreste avere più fortuna con le fresie se trattate i cormi prima di piantarli. Shane Smith, autore del libro del 2000 “Greenhouse Gardener’s Companion”, dice che potete conservare i cormi in frigorifero per tre o quattro settimane prima di piantarli. Anche immergerli in acqua per circa mezz’ora può essere utile.

Mettete a bagno i bulbi di fresia prima di piantarli

Jamie McIntosh scrive di giardinaggio e fiori per occasioni speciali per The Spruce dal 2011. Ha più di 20 anni di esperienza nella cura di fiori e piante. È stata autrice di articoli per il giardinaggio biologico su Suite101, dove ha vinto dei premi per la sua scrittura.

  Quando si piantano gli ortaggi

Quando si pensa alla fresia (Freesia spp.), probabilmente vengono in mente i fiori da sposa e altre composizioni floreali. Tuttavia, è possibile coltivare questa pianta originaria dell’Africa anche in casa (nelle giuste condizioni) per godere del suo meraviglioso profumo. Disponibile in un arcobaleno di colori, tra cui rosa, rosso, viola e giallo, è possibile creare un bouquet vivace utilizzando solo fiori di fresia. Alcuni ritengono che i fiori rossi e rosa abbiano il profumo più intenso. I bulbi o i cormi stagionali crescono rapidamente in primavera. Le piante sane dovrebbero produrre da cinque a sette fiori tubolari per stelo, tutti rivolti in una direzione come dita. Il fogliame della fresia è stretto e simile a quello dell’erba.

I bulbi di fresia entrano nella fase di crescita attiva durante l’autunno, quindi questo è il momento migliore per piantarli. Scegliete un’aiuola soleggiata con un terreno ricco ma non pesante. L’ideale è un terriccio sabbioso da giardino modificato con humus o compost. I bulbi sono piccoli e non richiedono di essere piantati in profondità; posizionateli solo a circa 2 pollici di profondità con l’estremità appuntita rivolta verso l’alto. Inoltre, le piante hanno un aspetto migliore se raggruppate, almeno cinque o sette insieme. Distanziate i bulbi di circa 3 pollici l’uno dall’altro e annaffiate bene l’area di piantagione. La fioritura delle fresie dovrebbe iniziare circa 12 settimane dopo aver piantato i bulbi.

I bulbi di fresia non germogliano

La fresia (Freesia x hybrida) è una perenne cormosa con fogliame verde a forma di lancia che si apre a ventaglio dalla base. Appartiene alla famiglia delle Iridacee ed è originaria del Sudafrica. La fresia fiorisce in primavera, quando una spiga eretta spunta dal fogliame a forma di lancia e lungo la spiga si formano da 5 a 10 fiori. I fiori a forma di tromba sono di colori vivaci come il rosa, il bianco, il giallo, la malva e il rosso. La maggior parte delle specie di fresia è molto profumata. Predilige il pieno sole, ma tollera un’ombra molto leggera per parte della giornata.

  Quando si piantano le cipolle di tropea

Una volta piantate, le fresie richiedono una manutenzione minima. Sono ottime se piantate in massa per creare un giardino profumato in primavera, intorno a roccere, sotto gli alberi o in vasi sparsi in giardino o sul balcone. Le fresie sono ottime come fiori recisi. I fiori possono durare fino a tre settimane in un vaso e devono essere raccolti non appena il primo fiore si apre per ottenere i migliori risultati. La fresia è molto facile da coltivare ed è perfetta per la naturalizzazione.

La fresia può essere lasciata nel terreno. Se necessario, possono essere sollevate e conservate se i ciuffi diventano troppo congestionati. Se si solleva, attendere che il fogliame sia diventato giallo. Non tagliare le foglie vecchie prima dell’ingiallimento, perché il cormo sta ancora accumulando energia per la prossima stagione. Sollevare e asciugare il cormo prima di riporlo in un luogo caldo e ventilato. Ripiantare la prossima stagione.

Cosa fare con i bulbi di fresia dopo la fioritura

I bulbi di fresia si prestano bene alla naturalizzazione, affermandosi in tempi relativamente brevi all’interno del giardino, ma sono perfetti anche in vaso. Il bello di coltivare le fresie in vaso è la possibilità di spostarle vicino alla casa una volta fiorite, per distribuire il loro aroma paradisiaco.

  Quando si piantano le zucchine

Le fresie sono in realtà dei cormi piuttosto che dei bulbi, e in una sola stagione inviano tutte le loro sostanze nutritive per produrre un bellissimo spettacolo. Il cormo si riprodurrà poi in diversi altri cormi, mentre il cormo iniziale svanirà nel nulla.

Rimuovete le foglie inferiori dallo stelo e mettete gli steli in un vaso di acqua fresca: se avete un conservatore per fiori, questo vi aiuterà a prolungare la durata del vaso, altrimenti dovrete sostituire l’acqua ogni giorno o due e tagliare nuovamente gli steli. Eliminate i fiori esauriti, per permettere alle prossime fioriture di fiorire.

Una volta terminata la fioritura, le Fresie inizieranno a morire lentamente: continuate ad annaffiare come necessario, perché in questo modo si nutrono i cormi dell’anno successivo. Anche in questo caso, come per tutti i bulbi e i vermi, è essenziale lasciare che il verde muoia completamente prima di rimuovere le foglie.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!