Piante da giardino resistenti al freddo

Piante da giardino resistenti al freddo

Tolleranza al freddo delle bietole

“Il giardinaggio invernale è un’attività rischiosa”, ha detto Myers. “Può funzionare un anno con un inverno mite, ma non un altro quando il clima è più rigido. Se si piantano alcuni ortaggi resistenti al freddo da metà agosto all’inizio di ottobre – a seconda della coltura – c’è una buona probabilità di produrre qualcosa in primavera. Si dice che l’agricoltura sia una scommessa… alcuni anni più di altri”.

Il freddo non uccide queste piante resistenti, ma semplicemente rallenta il loro tasso di crescita. Per ogni aumento di 18 gradi, il tasso di crescita raddoppia, ma questa linea guida è applicabile solo per un intervallo di temperatura dell’aria compreso tra 40 e 98 gradi, ha detto Myers. Se si piantano ortaggi resistenti al freddo da metà agosto all’inizio di ottobre, c’è la possibilità di farli maturare entro la primavera successiva se sopravvivono allo stato vegetativo durante l’inverno senza riprodursi.

Tra gli ortaggi semi-resistenti, che possono sopportare gelate leggere e temperature dell’aria comprese tra 28 e 32 gradi, ci sono le barbabietole, le carote primaverili, la pastinaca, la lattuga, le bietole, i piselli, il cavolo cinese, l’indivia, il radicchio, il cavolfiore, il prezzemolo e il sedano. Per le barbabietole, le carote primaverili e le pastinache, le cime moriranno ma le radici tollereranno temperature più basse.

Qual è il freddo massimo che le piante possono sopportare?

La maggior parte non riesce a sopportare temperature inferiori ai 10 gradi.

I danni alle piante potrebbero verificarsi già con temperature inferiori ai 13 gradi (per esempio con le begonie).

  Pianta grassa secca alla base

Qual è la temperatura più bassa che il cavolo tollera?

I cavoli possono sopportare temperature fresche fino a circa 26 º F. Spesso vengono piantati più tardi nell’anno per un raccolto autunnale, ma se li si inizia abbastanza presto, si può ancora ottenere un raccolto prima che faccia troppo caldo. Una leggera gelata migliora la dolcezza dei cavoli. Che cos’è?

Ortaggi da coltivare in inverno

Se volete che il vostro giardino fiorisca anche in inverno, potete farlo utilizzando piante resistenti all’inverno. Alcune piante da giardino devono essere seminate o piantate già in primavera. Pianificare il giardino per tempo vi permetterà di avere fiori e piante bellissime tutto l’anno. L’utilizzo di un mix di alberi e arbusti, come l’acero serpillo, e di piante sempreverdi, come il rododendro, crea una diversità dall’aspetto naturale. Ci sono alcuni sempreverdi con bacche brillanti che daranno colore al vostro giardino anche in inverno. Si tratta, ad esempio, dei vari tipi di crespino.

Ma anche per le piante resistenti all’inverno è necessario osservare quanto segue: Gli arbusti e gli alberi non devono essere esposti al sole del mattino o di mezzogiorno, poiché la luce intensa del sole scongela le foglie in inverno e induce l’evaporazione. Quando le radici e il terreno sono congelati, la pianta non può sostituire l’acqua persa per evaporazione. Per questo motivo, non bisogna scuotere le piccole quantità di neve che si accumulano sulle piante, poiché queste forniscono una protezione naturale dal sole. Le radici possono essere protette coprendo il terreno con un po’ di pacciamatura; in caso di forte gelo e sole, coprire la pianta con sterpaglie o materiale in pile.

  Pianta da giardino con fiore bianco

Ortaggi resistenti al freddo zona 8

Se pensate che il giardinaggio invernale implichi mesi di consumo di cavoli, ripensateci. Ci sono molti ortaggi che possono sopravvivere a una gelata nella zona 6 o inferiore, e persino migliorare dopo più gelate. Ecco 12 delle colture più resistenti al freddo che non necessitano di alcuna protezione in inverno, anche a temperature inferiori allo zero. Piantatele tra la fine dell’estate e l’autunno per ottenere raccolti per tutto l’inverno!

Queste colture sono resistenti al freddo come (se non di più) della maggior parte delle varietà di cavolo e non hanno bisogno di molte cure in inverno. Ciò significa niente serre o telai freddi: se non avete altro, ve la caverete con un semplice tunnel basso e uno strato di copertura antigelo. Alcune di esse possono addirittura rimanere senza protezione per tutto l’inverno!

Le temperature di morte elencate di seguito sono solo delle linee guida. Non tengono conto dei venti freddi e secchi o del clima freddo e umido, che possono distruggere le piante più rapidamente delle sole temperature fredde. In questi ambienti, le vostre colture si riprenderanno meglio con qualche tipo di protezione contro le intemperie.

Nonostante le sue foglie tenere, lo spinacio è una pianta resistente. Nella mia zona (6b nel deserto dell’Oregon centrale) sverna facilmente senza protezione e si riprende all’inizio della primavera con rinnovato vigore.

Ortaggi resistenti al freddo zona 6

Avere un orto rigoglioso non deve necessariamente finire con l’estate. Con un po’ di pianificazione e di preparazione è possibile coltivare ortaggi fino ai mesi invernali o addirittura tutto l’anno se si vive in un clima più caldo al sud.    Ma indipendentemente dal luogo in cui vivete, ci sono alcune colture su cui potete contare per resistere alle temperature più basse, al gelo e talvolta anche alla neve.    Sapevate che ci sono ortaggi che potete piantare ora e che diventeranno più dolci e deliziosi solo se passeranno attraverso il gelo?

  Trattamento piante da frutto marzo

Quando il gelo entra in contatto con molti di questi ortaggi di stagione fresca, essi reagiscono naturalmente al freddo e producono zuccheri extra che possono rendere dolci alcune verdure dal sapore più amaro.

Preparatevi ora ad avere l’orto che avete sempre desiderato durante l’autunno/inverno! Con queste colture, mettete da parte la paura che le piante vengano danneggiate o distrutte. Quando arriva l’inverno, questi ortaggi si comportano bene e prosperano! Ecco un elenco di 19 ortaggi resistenti al gelo che dovreste piantare quest’autunno:

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!