Piante da frutto coltivate in montagna

Piante da frutto coltivate in montagna

Cosa cresce in montagna

Gli alberi da frutto hanno bisogno di almeno otto ore al giorno di luce solare piena. I pendii esposti a sud e a ovest hanno un’intensità maggiore di radiazione solare, soprattutto durante l’inverno, quando il sole passa con l’angolo più basso sull’orizzonte meridionale. I pendii esposti a est e a nord sono più desiderabili per le varietà/specie che possono fiorire precocemente (pesche, nettarine, albicocche e prugne) e le perdite dovute alle gelate della tarda primavera sono un problema. Gli edifici e le altre strutture possono avere effetti simili a quelli di un pendio (ad esempio, il lato nord della casa o del fienile è simile a un pendio nord).

Inoltre, le pendenze influenzano il drenaggio dell’aria fredda. L’aria fredda drena verso il basso e si raccoglie nei fondi e nelle aree in cui può essere intrappolata. Case, capannoni, recinzioni solide e altre barriere intrappolano l’aria fredda o ne rallentano il movimento, causando potenzialmente danni da congelamento. Può sorprendere che la città di Jerome sia la “cintura delle banane” della Verde Valley. Ciò è dovuto alla sua posizione ben al di sopra del fondovalle e a pendii e canyon che permettono all’aria fredda di muoversi verso il basso. I cambiamenti climatici hanno anche ridotto la probabilità di gelate primaverili che uccidono la fioritura. Nel mio frutteto di Prescott ho avuto raccolti consistenti di mele.

Quali alberi da frutto crescono a Prescott Valley AZ?

Si tratta di pesche, nettarine, prugne, albicocche, mele e pere. In molti casi, gli alberi possono essere produttivi per oltre 40 anni (20-25 anni per pesche e nettarine).

I meli possono crescere in Colorado?

In Colorado è possibile coltivare quasi tutti gli alberi da frutto a foglia caduca (mele, pere, albicocche, ciliegie dolci e amarene, pesche, nettarine e prugne). Tutti questi alberi possono sopportare temperature invernali di meno 25 gradi, tranne le pesche e le nettarine, che si danneggiano a partire da meno 12-14 gradi.

  Piante di cacao in italia

Si possono coltivare le ciliegie in New Mexico?

Ciliegie. Sia i ciliegi dolci che i ciliegi acidi hanno una vita breve e non si comportano bene nelle zone calde del sud. Sono consigliati solo per le zone più fresche (New Mexico settentrionale) o per le zone ad alta quota nella parte meridionale del New Mexico. Tuttavia, i ciliegi dolci fioriscono presto e sono vulnerabili alle gelate tardive.

Alberi da frutto che crescono sopra i 6000 piedi

Immaginate di raccogliere e mangiare la vostra frutta fresca direttamente dal giardino del vostro balcone. È perfettamente possibile: molti alberi e arbusti da frutto crescono bene in vaso, hanno un aspetto bellissimo e un sapore delizioso. Ecco come coltivare la frutta sul balcone.

Tutte le piante devono essere impollinate per produrre frutti. Alcuni frutti devono essere impollinati da una varietà diversa di quel frutto, mentre altri sono autofertili. Dato che lo spazio è limitato su un balcone, piantate varietà di frutta autofertili quando possibile; vale anche la pena di avere alcune piante da fiore per attirare api e altri impollinatori nel vostro giardino sul balcone. Le piante costiere e mediterranee, come il giglio di mare, la lavanda e il timo, si adattano bene alle condizioni di esposizione dei balconi e sono ideali per attirare gli impollinatori.

  La matita che si pianta

Alberi da frutto d’alta quota colorado

Prima tra i piccoli frutti a produrre bacche dopo l’impianto, la fragola è anche il primo frutto a maturare in primavera. Da sole 25 piante e dalle relative piantine, si possono raccogliere 25 litri di bacche. Le fragole possono essere coltivate in tutta la Carolina del Nord, sono relativamente facili da coltivare e richiedono uno spazio minimo. Possono essere coltivate nell’orto di casa senza l’uso di pesticidi. Tuttavia, se coltivate a livello commerciale, le fragole sono tra i primi 12 tipi di prodotti con residui di pesticidi, secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti. Se volete ridurre l’esposizione ai pesticidi, prendete in considerazione la possibilità di coltivare le vostre fragole.

La piccola fragola selvatica che si trova spesso lungo i bordi delle strade e dei boschi è uno dei genitori delle fragole ibride di oggi. La pianta a fiori gialli con frutti simili a fragole che si trova nei nostri prati e giardini è la fragola indiana o falsa fragola (detta anche bacca di serpente). Queste piante non sono velenose, ma i loro frutti hanno poco sapore e una consistenza polposa. Le vere fragole selvatiche hanno fiori bianchi.

Frutta e verdura originaria del Colorado

Autori: Rispettivamente, Professore aggiunto, Centro scientifico per l’agricoltura sostenibile di Alcalde e Specialista in pecan dell’Estensione, Dipartimento di Scienze vegetali dell’Estensione, Università dello Stato del Nuovo Messico (PDF stampabile)

Gli alberi da frutto e da noce sono un’aggiunta divertente e gratificante ai giardini di tutto il New Mexico. Hanno fiori, foglie e frutti bellissimi; forniscono la necessaria ombra rinfrescante; servono come habitat e cibo per uccelli e altri animali selvatici e, soprattutto, producono cibo sano e delizioso. Tuttavia, alcune specie e varietà di frutta e noci non sono ben adattate al clima e alle condizioni del suolo del Nuovo Messico. Le gelate tardo primaverili si verificano frequentemente in tutte le aree dello Stato, danneggiando i fiori e i giovani frutti delle specie a fioritura precoce. Nel nord e ad altitudini elevate, le temperature minime invernali limitano le specie che possono essere piantate con successo. La bassa umidità relativa e i venti secchi possono disseccare le piante. L’aspettativa di vita di molti alberi può essere limitata dall’esposizione a un’elevata intensità di luce solare. I terreni del Nuovo Messico, in generale, sono alcalini e spesso causano carenze di elementi minerali. Sia il suolo che l’acqua di irrigazione possono essere ricchi di sali solubili.

  Da quale pianta si ottiene il rum

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!