Piante che possono stare al buio

Piante che possono stare al buio

Piante per stanze senza finestre

Gabrielle Savoie è la fondatrice del sito di arredamento Savvy Home, finalista di prestigiosi premi di stile e design. È un’esperta di interior design e di arredamento e da quasi 10 anni scrive e redige per diverse pubblicazioni di alto profilo del settore.

Non tutti hanno il lusso di vivere in uno spazio che si crogiola nella luce naturale – e forse avete una pianta morta di troppo a dimostrarlo. Ma questo non significa che dobbiate rinunciare definitivamente alle piante da interno; il segreto è scegliere piante che si adattano bene a un ambiente con poca luce.

Le piante a bassa luminosità sono un’ottima soluzione per gli spazi in cui non c’è molta luce naturale. Detto questo, è importante notare che il fatto che una pianta possa tollerare bassi livelli di luce non significa che non voglia la luce o che non richieda altrettante cure, secondo Cara Anderson, esperta di piante.

Secondo la Anderson, molte piante etichettate come poco luminose in realtà preferiscono livelli di luce media o luminosa filtrata. Anche se alcune tollerano la scarsa illuminazione, con una luce maggiore prosperano, fioriscono e crescono notevolmente. Una buona strategia consiste nel sistemare la stanza o lo spazio in base alle esigenze delle piante, anziché aggiungerle a posteriori.

Piante che crescono al buio

Vi ricordate la fotosintesi a scuola, vero?    Le piante hanno bisogno della fotosintesi per sopravvivere e per farlo hanno bisogno di anidride carbonica, acqua e luce.    Tuttavia, alcune piante si sono evolute per crescere sul suolo della foresta e persino nelle grotte.    Continuate a leggere per scoprire le piante che crescono nelle zone d’ombra della casa.

  Pianta del rosario in casa

Il giglio dei cespugli, noto anche come giglio di Kaffir, può crescere in zone buie. Se si vuole che fioriscano, hanno bisogno di una buona luce, ma sopravvivono anche in luoghi ombreggiati ma privi di siccità.    Le foglie sono verde scuro e a forma di lingua.

È una pianta ricadente con piccole foglie verde tenero e produce fiori simili a bocche di colore arancione brillante quando le condizioni sono adatte.    Per fiorire richiede un po’ di luce solare all’ombra e condizioni di terreno asciutto con annaffiature minime.    La Columnea tollera l’ombra, ma deve avere una posizione priva di correnti d’aria e non troppo fresca.

L’erba ombrello (Cyperus Alternifolius, Cyperus Papyrus) è un’altra pianta d’appartamento che tollera tutte le condizioni di luce. Tuttavia, è una pianta naturalmente acquatica, quindi non deve essere lasciata asciugare completamente.    Gli alti steli producono gruppi di foglie strette simili a quelle di una palma.

Piante in cantina

Avete provato lo strazio di vedervi morire le piante da interno troppo spesso? Siete stati additati dai vostri amici o dai vostri coinquilini come assassini seriali di piante o, peggio, come qualcuno che ha il pollice nero?

Prima di tutto, la teoria del pollice nero è solo una vecchia leggenda. Non credeteci. Le piante muoiono per un motivo. Questo è certo. Oltre alle innaffiature eccessive e inadeguate, un altro fattore super cruciale per la sopravvivenza di una pianta è la luce del sole.

  Pianta orecchie di elefante piange

Ma non preoccupatevi, la mancanza di sole nel vostro appartamento non dovrebbe impedirvi di essere dei felici genitori di piante. Tutto quello che dovete fare è selezionare con cura il giusto tipo di piante d’appartamento che possano adattarsi facilmente al vostro ambiente.

Questa pianta da interno incredibilmente resistente e a bassa manutenzione può tollerare e prosperare anche nelle situazioni di scarsa illuminazione, persino con la sola luce fluorescente. Questa pianta resistente non teme nemmeno i periodi di siccità.

Nonostante l’incuria occasionale e la privazione della luce solare, la pianta ZZ cresce fino a un metro di altezza, mantiene steli carnosi e foglie spesse e lucide. Questa pianta d’appartamento è troppo bella, sembra quasi artificiale. Ha anche un’enorme capacità di resistenza, tanto che a volte viene chiamata “pianta dell’eternità”.

Piante per stanze buie

Un tempo le persone avevano grandi e luminosi giardini davanti alle loro case, dove potevano dedicarsi all’hobby del giardinaggio. A causa dell’aumento della popolazione e della scarsità di spazio, avere un giardino in casa è diventato un sogno a lungo perduto.

Questo problema ha fatto sì che molti appassionati di giardinaggio si orientassero verso piante da interno che possono essere facilmente coltivate in camera da letto, in cucina o sul balcone. A dire il vero, non tutti hanno il lusso di potersi permettere un appartamento ben illuminato. E a causa della mancanza di

Tuttavia, esistono diverse piante da interno facili da curare e conosciute per la loro longevità in condizioni di scarsa illuminazione. Continuate a leggere per saperne di più sulle piante da interno che prosperano anche se tenute al buio.

  Quali piante coprire in inverno

Originario dei tropici americani, il filodendro è una pianta da appartamento che prospera nell’ambiente interno. Il filodendro ama una luce da moderata a intensa, ma si consiglia di non tenerlo mai alla luce diretta del sole, perché potrebbe causare bruciature marroni.

La pianta ZZ o gemma di Zanzibar proviene dall’Africa orientale ed è in grado di sopravvivere a lunghi mesi di siccità e di scarsa illuminazione. È una delle piante a bassa luminosità più popolari tra gli appassionati di giardinaggio, in grado di eliminare le tossine.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!