Pianta grassa a foglie piccole

Pianta grassa a foglie piccole

Tipi di succulente appuntite

In botanica, le piante grasse, note anche come succulente, sono piante con parti ispessite, carnose e ingorgate, di solito per trattenere l’acqua in climi aridi o in condizioni del terreno. La parola succulenta deriva dal termine latino sucus, che significa “succo” o “linfa”.[1]

Le piante succulente possono immagazzinare acqua in varie strutture, come foglie e fusti. Il contenuto d’acqua di alcuni organi succulenti può raggiungere il 90-95%.[2] Alcune definizioni includono anche le radici, quindi le geofite che sopravvivono a periodi sfavorevoli morendo in organi di stoccaggio sotterranei possono essere considerate succulente. Gli habitat di queste piante che conservano l’acqua si trovano spesso in aree con temperature elevate e scarse precipitazioni, come i deserti, ma le succulente possono essere trovate anche in ecosistemi alpini che crescono in terreni rocciosi. Le succulente sono caratterizzate dalla capacità di prosperare grazie a fonti d’acqua limitate, come la nebbia e la rugiada, il che le rende adatte a sopravvivere in un ecosistema con scarse fonti d’acqua.

Le succulente non sono una categoria scientifica, poiché il termine descrive solo gli attributi di una particolare specie; alcune specie di un genere o di una famiglia possono essere succulente, mentre altre lo sono meno o non lo sono affatto. Molte famiglie di piante hanno più specie succulente al loro interno (più di 25 famiglie di piante)[3] In alcune famiglie, come Aizoaceae, Cactaceae e Crassulaceae, la maggior parte delle specie sono succulente. Nell’uso orticolo, il termine è talvolta utilizzato in modo da escludere le piante che i botanici considerano succulente, come i cactus. Le succulente sono spesso coltivate come piante ornamentali per il loro aspetto sorprendente e insolito, oltre che per la loro capacità di crescere con cure relativamente minime.

  Piante acquatiche ossigenanti per laghetto

Piccole piante grasse

Il fusto è robusto e nodoso e dà l’impressione di essere molto vecchio; anche i rami sono corti e tozzi ma ben proporzionati. I rami sono succulenti, di colore grigio-verde e negli esemplari più vecchi la corteccia si sfalda in strisce orizzontali brunastre. Le foglie sono lunghe fino a 5 cm e larghe fino a 3,8 cm, di forma da ovale a ellittica, spesso con un margine rosso e un’estremità leggermente appuntita.

La Crassula ovata fiorisce quando riceve molta luce solare. Tuttavia, sono sufficienti anche 4-6 ore di luce solare. Richiede un terreno sabbioso o argilloso ben drenato. Assicuratevi che sia ben drenato e che l’acqua non si depositi nel vaso.

Tabella di identificazione delle succulente gratuita

La Portulacaria afra (nota come elephant bush, pianta di giada nana, porkbush, purslane tree e spekboom in afrikaans) è una pianta succulenta a foglie piccole diffusa in Sudafrica. Queste piante grasse hanno comunemente un fusto rossastro e foglie verdi, ma in coltivazione si vedono spesso anche cultivar variegate. Sono semplici da curare e sono piante da appartamento facili da collocare in una posizione soleggiata. Nelle regioni non esposte al gelo possono essere utilizzate per la cura del paesaggio esterno.

  Lammoniaca uccide le piante

Si tratta di un arbusto eretto semi-sempreverde a legno tenero o di un piccolo albero, di solito alto 2,5-4,5 metri (8-15 piedi). A volte viene confusa con la Crassula ovata (pianta di giada), con cui non è strettamente imparentata. La P. afra ha cuscinetti più piccoli e più rotondi e una crescita più compatta (spazi internodali più corti, fino a 1,5 millimetri). È molto più resistente, cresce più rapidamente, ha una ramificazione più lenta e rami più affusolati rispetto alla Crassula, una volta stabilita.[1]

Si trova anche in numero molto più elevato nell’arido Capo meridionale. Qui è presente dal Little Karoo del Capo Occidentale, verso est, fino alla vegetazione a macchia del Capo Orientale.[3] Lo Spekboom si trova in modo più prolifico nelle macchie di Albany, un’ecoregione boschiva, che localmente viene spesso chiamata noorsveld, per l’alto numero di specie succulente di Euforbia, spesso chiamate piante noors. [4] In questi ambienti, P. afra è una fonte di cibo per diversi grandi erbivori, come il rinoceronte nero e l’elefante africano.[5] Sebbene non sia la fonte di cibo principale per questi animali, costituisce comunque una parte significativa della loro dieta. [5]

Nomi di succulente con immagini

La pianta d’appartamento perfetta per chi non ha il pollice verde è una succulenta! Queste piante amanti del deserto sono endemiche in molti luoghi del mondo e sono generalmente molto facili da curare. Oggi facciamo un’immersione profonda e analizziamo 100 diversi tipi di piante grasse.

  Piante di alloro 150 cm prezzo

Se tutto ciò sembra un po’ vago, è perché lo è. A causa dell’esiguo elenco di requisiti delle piante grasse, si stima che esistano oltre 1.000 specie diverse di succulente. Molte di esse non sono ancora state scoperte.

Il mondo delle piante grasse è estremamente vasto. Se desiderate aggiungere le succulente al vostro giardino roccioso o se volete semplicemente saperne di più sulle varietà di succulente, fate un salto in questa guida per dare un’occhiata alle piante che tollerano la siccità e richiedono poca manutenzione!

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!