Peperone pianta annuale o perenne

Peperone pianta annuale o perenne

Quando le piante di peperone smettono di produrre

I peperoni, Capsicum annuum, sono un gruppo di cultivar di piante annuali o perenni della famiglia delle Solanaceae coltivate per i loro frutti commestibili. Le piante di peperone sono cespugli corti con steli legnosi che producono frutti dai colori vivaci. Le foglie, alternate, sono ellittiche, con bordi lisci, e si presentano a punta. La pianta produce fiori bianchi o viola a forma di campana con un diametro di 2,5 cm. I frutti rossi, gialli, viola o marroni sono prodotti ogni stagione circa 3-6 settimane dopo la fioritura. Le piante di peperone possono raggiungere un’altezza di 1 metro e sono solitamente coltivate come annuali nelle regioni temperate per una sola stagione di crescita. Il peperone può essere chiamato peperone rosso, peperone giallo o peperone verde e si ritiene che sia originario dell’America centrale e meridionale.

I peperoni sono colture di stagione calda e crescono meglio a temperature comprese tra 18 e 30°C (65-86°F). Possono essere coltivati in molti tipi di terreno, anche se i terreni sabbiosi si riscaldano più rapidamente in primavera e sono adatti per una semina precoce. Il terreno dovrebbe avere un pH compreso tra 6 e 7. I peperoni non tollerano i terreni saturi d’acqua e devono essere piantati in un terreno ben drenante o in un letto rialzato. I peperoni devono essere piantati in un’area che riceva il sole pieno per la maggior parte del giorno.

Le piante di peperone sono perenni?

Sì, i peperoni (piccanti e dolci) sono piante perenni che vivono per molti, molti anni se protette dal gelo. Se le piante di peperone sono in piena terra, trasferitele subito in vaso.

  Mettere a bagno i semi prima di piantarli

Dove si trovano i peperoni perenni?

I peperoni, come i pomodori e le melanzane, sono perenni nelle zone calde. A nord della zona 9, sono trattati come annuali.

Requisiti del terreno del peperone

Mentre la stagione del giardinaggio volge al termine qui nel Vermont, alcuni di noi non la stanno prendendo bene. Per niente. È frustrante che i nostri bellissimi peperoni stiano finalmente iniziando a maturare e che le giornate corte e fredde siano dietro l’angolo!

I peperoni, proprio come i pomodori e le melanzane, sono perenni nelle zone calde. A nord della zona 9, sono trattati come annuali. Ho visto pomodori perenni presso le Edison e Ford Winter Estates a Fort Myers, FL, e anche al parco tematico Disney Epcot. È molto bello che sviluppino uno stelo spesso e legnoso.

Marisa mette in vaso i suoi piccoli peperoni dolci (a me sembrano Lipstick o Apple) in vasi da due galloni e li porta in casa prima del primo gelo. Li tiene illuminati per 18 ore al giorno e li innaffia con parsimonia. Quando fa abbastanza caldo, sposta la pianta all’esterno per l’estate, tenendola in vaso. Per Marisa, questa pratica consente di ottenere i frutti a luglio. Senza svernamento, vedeva i fiori, ma non sempre i frutti.

Chad è più disinvolto e non usa luci. Inoltre, pianta i suoi peperoni Thai Bird nell’orto in primavera e li dissotterra in ottobre. Ha notato che il nostro amico Mike, un eccellente chef tailandese, ha tenuto in vita un peperone uccello per sette anni ed è alto due metri e mezzo. Wow.

Zona di durezza del peperone

Marie Iannotti è una giardiniera da sempre e una veterana Master Gardener con quasi tre decenni di esperienza. È anche autrice di tre libri di giardinaggio, fotografa di piante, oratrice ed ex educatrice di orticoltura della Cornell Cooperative Extension. I suoi scritti sul giardinaggio sono stati pubblicati su giornali e riviste a livello nazionale ed è stata intervistata dalla Martha Stewart Radio, dalla National Public Radio e da numerosi articoli.

  Piante per giardino esposto a nord

I peperoni, soprattutto le varietà dolci, sono una scelta popolare da coltivare nell’orto. Sono parenti stretti di pomodori, melanzane, patate e persino del tabacco, tutti appartenenti alla famiglia delle solanacee. Mentre i pomodori e le patate sono abbastanza facili da coltivare, i peperoni possono rappresentare una sfida in alcune zone, perché hanno bisogno di una buona dose di calore e di sole per far maturare i loro frutti. Le piante di peperone rimangono in giardino e aspettano le condizioni giuste prima di iniziare a crescere. I giardinieri dei climi più freddi potrebbero non vedere alcun frutto sulle loro piante fino alla fine dell’estate, il che può essere molto frustrante.

Le piante di peperone tornano ogni anno

Quando le vostre piante di peperone hanno avuto un successo particolare, può essere una tentazione cercare di evitare che muoiano durante l’inverno. La tentazione è particolarmente forte se si vive in un luogo dove gli inverni non sono poi così rigidi.

Purtroppo per gli amanti del pepe, nella maggior parte delle regioni del Nord America le piante di pepe muoiono in inverno se lasciate all’aperto. Tuttavia, con le giuste cure e varietà da interno, potreste essere in grado di svernare con successo le vostre piante di peperone.

  Insetti bianchi piccolissimi sulle piante

I peperoni sono una coltura di stagione calda, che prospera in primavere miti ed estati calde. Se questo non descrive il vostro clima, non scoraggiatevi! I peperoni possono comunque essere una coltura soddisfacente anche in zone con un’ampia gamma di temperature.

I peperoni non sono affatto tolleranti al gelo, ma non è nemmeno necessario che le temperature invernali si aggirino intorno allo zero per essere fatali per i peperoni. Quando le temperature sono costantemente al di sotto dei 50℉, le piante di peperone si afflosciano prima di morire del tutto (fonte). I semi piantati direttamente nel terreno non germogliano affatto a temperature inferiori a 55℉ (fonte).

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!