La gerbera è una pianta perenne

La gerbera è una pianta perenne

Come mantenere la fioritura delle margherite gerbera

Mentre in gran parte del Paese le margherite Gerbera sono coltivate solo come annuali stagionali, i giardinieri della Florida hanno la fortuna di poter coltivare e godere di questi fiori luminosi quasi tutto l’anno. Imparentate con i girasoli e le calendule, le margherite di Gerbera hanno fiori di 3-4 pollici di lunga durata, disponibili in numerose forme e in vivaci tonalità di giallo, bianco, rosa, lavanda, rosso e arancione.

Le margherite Gerbera (Gerbera jamesonii) sono originarie del Sudafrica. Ogni fiore di gerbera si trova su un lungo stelo senza foglie, a circa 15 centimetri dal fogliame della pianta. Queste piante formano densi ciuffi alti 12 pollici con foglie lunghe e leggermente “sfocate”. Non solo le Gerbere producono fiori per un buon periodo di tempo in giardino, ma i loro fiori sono anche fiori recisi di lunga durata che possono essere utilizzati per decorare la casa.

Le margherite Gerbera si adattano bene in contenitori e come piante da aiuola perenni nella Florida centrale e meridionale. Nelle zone in cui sono probabili gelate prolungate, dovrebbero essere trattate come annuali o svernate in casa.

Le gerbere preferiscono una zona del giardino in cui ricevano il sole del mattino e l’ombra del pomeriggio. Per ottenere i migliori risultati, piantate le vostre Gerbere in terreni sabbiosi che siano stati modificati con materia organica. Prima di piantarle, potete aggiungere al terreno uno o due centimetri di torba, compost o altro materiale organico.

La gerbera fiorisce tutto l’anno?

La gerbera rifiorisce ogni anno in primavera. La fioritura è più probabile se piantata all’aperto piuttosto che in un vaso in casa.

  Concime per pianta di limone

La Gerbera è una pianta permanente?

Cura delle piante perenni

Tagliare i fiori della gerbera dopo che sono sbiaditi per mantenere la fioritura delle piante per tutta l’estate. Le piante madri sono sempreverdi durante la stagione di dormienza nei climi caldi, il che significa che la crescita rallenta e la fioritura si ferma fino alla primavera.

Le margherite di gerbera tornano ogni anno

Probabilmente riconoscete la Gerbera… forse ne avete già comprato un mazzo al supermercato o l’avete avuta tra i fiori del vostro matrimonio? Ma sapevate che esiste una nuovissima varietà di Gerbera che può essere coltivata in giardino tutto l’anno e che è facile da coltivare come i lupini!

Un’azienda ha dedicato la sua intera attività alla riproduzione di una nuovissima categoria di fiori. Si tratta della Gerbera Garvinea Series. Questa margherita africana è ora adatta alla coltivazione in bordure e vasi da giardino ed è più colorata che mai!

Le piante cespugliose, che si formano a grappolo, si guadagnano certamente il loro posto nella bordura e spesso si estendono per dare anche 3 stagioni di fiori. Le piante possono avere più di 30 fioriture alla volta. E i colori sono quasi tutti quelli dell’arcobaleno!

Anche per un principiante, queste piante sono abbastanza facili da coltivare. Basta assicurarsi di dare loro una posizione soleggiata in giardino e di annaffiarle con costanza. La chiave del successo è innaffiare le piante dal basso. Dovrete quindi innaffiare in un sottovaso, piuttosto che da sopra le piante.

Le gerbera si moltiplicano

La luminosa e magnifica margherita Gerbera porta allegria sia come annuale che come perenne. Sono piante popolari perché sono attraenti e disponibili in un’ampia varietà di colori, tra cui bianco, giallo, arancione, rosso e salmone. La cura della Gerbera Daisy è generalmente considerata facile, anche se ci sono alcuni punti importanti. Sebbene la Gerbera Daisy richieda cure minime, dà il meglio di sé con cure e manutenzione regolari. Inoltre, i tipi di Gerbera più compatti hanno steli floreali più corti e più robusti, il che li rende generalmente più facili da coltivare rispetto ai tipi più alti e più irsuti.

  Via della pianta la spezia

Inoltre, quando si coltiva la gerbera in vaso, le piante più compatte sono un po’ più versatili in quanto si adattano bene sia all’interno come piante in contenitore che all’esterno in aiuole o contenitori. Le dimensioni dei fiori variano da due a cinque centimetri. Per una varietà ancora maggiore, esistono versioni a petali singoli, doppi e multipli di tutti i colori.

La margherita Gerbera (nota anche come margherita del Transvaal, margherita Gerber, margherita africana o margherita Barberton – Gerbera jamesonii), appartenente alla famiglia delle Asteraceae, è una popolare pianta floreale sudafricana da interno e da esterno. Il genere fu chiamato Gerbera dall’olandese Jan Frederic Gronovius nel 1737 in onore del medico tedesco Traugott Gerber. [Fonte]

Gerbera in vaso

Marie Iannotti è una giardiniera da sempre e una veterana Master Gardener con quasi tre decenni di esperienza. È anche autrice di tre libri di giardinaggio, fotografa di piante, oratrice ed ex educatrice di orticoltura della Cornell Cooperative Extension. I suoi scritti sul giardinaggio sono stati pubblicati su giornali e riviste a livello nazionale ed è stata intervistata dalla Martha Stewart Radio, dalla National Public Radio e da numerosi articoli.

  Piante da appartamento poca luce e poca acqua

Le margherite Gerbera hanno colori così vivaci che a volte ci si può chiedere se siano vere. Originaria del Sudafrica, la Gerbera jamesonii fa parte della famiglia delle Aster, insieme ai girasoli. Oggi le margherite Gerbera sono il risultato di tecniche di ibridazione.

Nella maggior parte degli Stati Uniti, le Gerbere sono tenere piante perenni che tornano ogni anno. Nelle zone fredde senza protezione invernale, queste piante vengono trattate come annuali. È preferibile piantarle in primavera, dopo che è passata ogni possibilità di gelo. Le margherite Gerbera possono essere coltivate da seme all’esterno, in contenitori e aiuole. Si affermano a un ritmo moderato, producendo i primi fiori entro 14-18 settimane e continuando a fiorire per tutta l’estate.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!