Insetticida naturale per moscerini piante

Insetticida naturale per moscerini piante

Quali odori odiano i moscerini

PubblicitàSebbene si voglia creare un giardino amico delle api, altri insetti come i moscerini non sono i benvenuti, soprattutto in casa. I moscerini in casa non sono solo una presenza invasiva: possono anche procurare una fastidiosa serie di punture. In estate, gli sciami di moscerini possono diventare così numerosi che potrebbero entrare in casa vostra; per questo vi mostreremo come liberarvi dei moscerini con alcuni semplici passaggi.I moscerini non amano il profumo dell’olio di pino, quindi provate ad appendere un vecchio panno o uno straccio imbevuto di olio di pino sopra le porte e le finestre della vostra casa.PubblicitàCome liberarsi dei moscerini: capire cosa attrae i moscerini e come liberarseneSe vi state chiedendo “da cosa sono attratti i moscerini?” o “come liberarsi dei moscerini?”, noi vi copriamo. – Il sondaggioQuando acquistate le pastiglie per lavastoviglie, quali di queste sono più importanti per voi? Nessuna sostanza chimica aggressiva 0%Confezione riciclabile 0%Rimuove i cibi grassi 0%Non lascia residui 0%Non è necessario il pre-sciacquo 0%Valore del denaro 0%0 VotiCome liberarsi dei moscerini in giardino

Che cos’è un repellente naturale per i moscerini?

La via della natura Si dice che esistano alcuni moscerini naturali come gli oli essenziali di eucalipto, lavanda e limone. I risultati variano da una persona all’altra, anche se questi oli possono rendere l’odore piuttosto gradevole! Un marchio chiamato Incognito produce lavaggi per capelli e corpo infusi con citronella e tee tree per un “camuffamento naturale anti-insetti”.

L’aceto elimina i moscerini?

Si tratta di un’operazione facilissima e di un ottimo modo per liberarsi dei moscerini già presenti in casa. Mettete l’aceto di sidro di mele in una ciotola con qualche goccia di detersivo per piatti. I moscerini sono attratti dall’odore della miscela ma si bloccano quando atterrano!

  Pianta di zenzero in casa

Qual è il miglior insetticida per i moscerini?

Gli insetticidi più utilizzati per controllare le larve di moscerino sono il regolatore di crescita degli insetti (IGR) metoprene (Altosid®), l’insetticida biologico Bacillus thuringiensis var. israelensis (B.t.i.) (Teknar®, Vectobac®) e l’organofosfato temefos (Abate®).

I moscerini pungenti

I moscerini non pungenti o chironomidi sono comunemente presenti nelle aree interne e costiere con corpi idrici naturali e artificiali. Questi moscerini sono comunemente noti come “zanzare cieche” perché hanno un aspetto simile alle zanzare ma non mordono. I moscerini sono anche detti “zampironi” a causa delle antenne cespugliose del maschio (Figura 1). Questi insetti acquatici tollerano un’ampia gamma di condizioni ambientali. I moscerini chironomidi si trovano nei corsi d’acqua a scorrimento veloce, nei fiumi a scorrimento lento e profondo, nei fossi stagnanti e nei laghi e stagni ricchi di materia organica in decomposizione. La presenza di alcune specie di moscerini chironomidi è spesso un indicatore di problemi di qualità dell’acqua.

I corpi idrici delle aree urbane e suburbane sono soggetti a un uso intensivo da parte dell’uomo attraverso attività residenziali, ricreative e agricole. Attraverso il deflusso, questi stagni e laghi diventano spesso eccessivamente ricchi di nutrienti. Di conseguenza, la varietà di organismi che si trovano in questi habitat è generalmente scarsa, con poche specie che tollerano l’inquinamento e che sviluppano grandi popolazioni. Alcune specie di moscerini chironomidi, che tollerano condizioni di bassa ossigenazione disciolta, sono spesso una componente importante delle popolazioni di invertebrati nei laghi urbani e suburbani, negli stagni e nei bacini di ritenzione delle acque piovane.

Citronella

I metodi di compostaggio naturale, la pacciamatura e la concimazione del terreno con compost o fertilizzanti naturali sono il modo migliore per sviluppare piante forti e vigorose. Per saperne di più su Come costruire e nutrire un terreno sano per il giardino.

  Contributo per piante di olivo

Le alghe marine contengono oligoelementi come ferro, zinco, bario, calcio, zolfo e magnesio, che favoriscono uno sviluppo sano delle piante. Il fertilizzante a base di alghe marine, in forma di pacciame o di spray, favorisce la crescita e dà alle piante la forza di resistere alle malattie. Il pacciame di alghe marine respinge anche le lumache.

Gli insetti parassiti sono spesso specifici per le piante. Quando le piante sono miste, è meno probabile che i parassiti si diffondano in tutta la coltura. La rotazione delle colture ogni anno è un metodo comune per evitare la reinfestazione di parassiti che hanno svernato nell’aiuola.

Innaffiate presto, in modo che il fogliame sia asciutto per la maggior parte della giornata. Il fogliame bagnato favorisce il danneggiamento delle piante da parte di insetti e funghi. Consultate la nostra pagina sull’irrigazione a goccia per i metodi di distribuzione dell’acqua agli apparati radicali senza bagnare il fogliame.

Quando spostiamo le piante da un giardino all’altro, possiamo anche trasportare parassiti e malattie. Assicuratevi di acquistare piante e modifiche del terreno da una fonte affidabile per garantire che qualsiasi introduzione sia pulita e priva di malattie (e parassiti).

I moscerini mordono

I moscerini possono esistere a bassi livelli di popolazione per diversi anni prima di diventare un problema significativo. Tuttavia, se le condizioni diventano favorevoli, le popolazioni possono raggiungere rapidamente proporzioni epidemiche. I produttori inesperti di infestazioni da moscerini del grano spesso confondono i sintomi e riferiscono che il gelo o la siccità hanno causato una riduzione delle rese o una scarsa qualità della granella.

I danni alle colture si verificano durante lo stadio larvale. Le larve del moscerino, dopo la schiusa, si nutrono del chicco di grano in via di sviluppo, facendolo raggrinzire, spaccare e deformare. Poiché non ci sono cambiamenti visibili ed esterni nel colore, nelle dimensioni o nella forma del chicco di grano colpito, il danno al raccolto non è immediatamente evidente. I danni possono essere rilevati solo ispezionando il seme in via di sviluppo all’interno delle glumelle.

  Elenco piante riproducibili per talea in acqua

La perdita di chicchi riduce la resa, mentre i chicchi danneggiati riducono la qualità del grano raccolto. Gli standard stabiliti dalla Canadian Grain Commission limitano i danni da moscerini nel No. 1 CWRS e No. 2 CWRS rispettivamente al due per cento e all’otto per cento, prima che la qualità sia compromessa. Le tolleranze di danno per il durum ambra sono del due per cento per il No. 1 CWAD e dell’otto per cento per il No. 2 CWAD. Tuttavia, in presenza di una malattia associata a danni da moscerini, definita danno grave da moscerini, le tolleranze di classificazione sono solo dello 0,1% e dello 0,25% per i CWAD n. 1 e n. 2, rispettivamente.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!