Distanza tra piante di lamponi

Distanza tra piante di lamponi

Coltivazione di lamponi in letti rialzati

Le piante di lamponi sono relativamente facili da coltivare, molto produttive e resistenti nella maggior parte delle zone dell’Iowa.  I quattro tipi di lamponi comunemente coltivati negli orti domestici sono nero, viola, rosso estivo e rosso autunnale.  Esistono anche diverse varietà di lamponi gialli (cultivar).

I lamponi si adattano a un’ampia gamma di tipi di terreno.  Crescono meglio in terreni fertili e ben drenati, con un pH compreso tra 6,0 e 6,8.  I lamponi crescono male in terreni fortemente argillosi o poco drenati.  I terreni poveri possono spesso essere migliorati incorporando letame di cortile ben tritato o compost.  L’impianto in letti rialzati può migliorare il drenaggio.  Nella scelta del luogo di impianto, scegliete un’area che riceva il sole pieno.  Il sito di impianto dovrebbe ricevere almeno 6 ore di sole diretto al giorno.  Evitate le zone d’ombra vicino a grandi alberi e arbusti.  Evitate anche le aree fortemente infestate da erbacce perenni.  Le erbacce perenni, come la gramigna, sono estremamente difficili da controllare in un impianto di lamponi.  Se possibile, rimuovete tutti i rovi selvatici vicino al nuovo impianto di lamponi per evitare la diffusione della malattia.

A che distanza si possono piantare i lamponi?

I lamponi neri e viola sono più facili da coltivare come piante singole, perché non producono primule dalle gemme sulle radici; distanziare le piante da 3 a 4 piedi. Le file di lamponi dovrebbero essere distanziate da 8 a 10 piedi e le piante da 2 piedi (sempreverdi) a 2,5 piedi (a portamento estivo).

Cosa non si deve piantare vicino ai lamponi?

I lamponi non dovrebbero essere piantati accanto a piante da ombra come melanzane, patate o pomodori, perché sono particolarmente sensibili alla peronospora e al verticillium wilt. Evitate di piantare lamponi vicino a colture simili, come boysenberry, more o uva spina, per evitare il trasferimento di malattie fungine trasmesse dal terreno.

  Pianta sempreverde con foglie rosse

Vendita di canne di lampone

Le piante di lampone possono essere facilmente inserite in qualsiasi paesaggio commestibile. Qui è raffigurata una siepe di lamponi neri presso i Longwood Gardens, Kennett Square, Pennsylvania (Figura 2). Gli steli sani dei lamponi rossi sono bruno-rossastri, mentre quelli dei lamponi neri sono bianco-grigiastri e possono aggiungere interesse al paesaggio invernale.

In Ohio, i lamponi maturano poco dopo le fragole, coltivate in un sistema di filari a stuoia. I lamponi sono un’ottima coltura da frutto sia estiva che autunnale, a seconda della cultivar scelta. Sono necessari almeno due anni per far nascere una piantagione di lamponi, ma una volta stabilita, la piantagione può rimanere produttiva per molti anni se viene curata adeguatamente. Molti centri di giardinaggio vendono spesso piante di lamponi coltivate in contenitore in vasi da 1 gallone o più grandi. Se queste piante in contenitore hanno due anni, possono produrre un raccolto già nel primo anno di impianto.

Tutti i lamponi, noti anche come rovi, sono spesso classificati in base al colore dei frutti e/o alle abitudini di fruttificazione. Sono spesso classificati come tipi a frutto rosso, nero, viola o giallo. Il lampone nero è il rovo più diffuso in Ohio (Figura 3). Il secondo tipo di lampone più diffuso è quello rosso. Il lampone rosso è il primo a maturare in estate, seguito dalle cultivar nere, viola e gialle. Rispetto ai lamponi neri, i lamponi rossi tendono a essere più resistenti al freddo, hanno bacche più grandi e producono canne più erette. I lamponi neri sono meno resistenti al freddo rispetto a quelli rossi, ma producono bacche più piccole, più cariche di semi e più aromatiche, con rami da arcuati a ricadenti. I lamponi viola sono ibridi di lamponi rossi e neri e il loro portamento è simile a quello dei lamponi neri. La maggior parte dei lamponi gialli ha un portamento simile a quello dei lamponi rossi.

  Bastone di san giuseppe pianta

Ph del terreno per lamponi

Queste varietà producono un unico raccolto di bacche sulle canne svernanti durante i mesi estivi. Le piante iniziano a fruttificare all’inizio dell’estate e la stagione dura circa 4-5 settimane.    Per ottenere frutti per tutte le 5 settimane, è necessario utilizzare più di un tipo di coltura estiva (Early Season, Midseason, Late season, ecc.). Le piante possono iniziare a fruttificare a giugno o luglio, a seconda della zona e del clima stagionale.

Queste varietà producono due raccolti: il più grande viene portato a fine estate/inizio autunno sulle punte delle canne cresciute durante l’estate.    Un secondo raccolto viene poi portato più in basso su quelle stesse canne all’inizio dell’estate successiva. Per avere due raccolti, la pianta deve essere potata come portatrice estiva.

I lamponi crescono meglio in un terreno ben drenato, argilloso o sabbioso, ricco di materia organica. Se è necessaria della sostanza organica, mescolate del compost o del letame ben invecchiato qualche settimana prima dell’impianto o nell’autunno precedente.

Come moltiplicare le piante di lampone

I lamponi (Rubus spp.), un tipo di rovo, sono disponibili in quattro colori diversi – rosso, nero, viola e oro – ma soprattutto in due tipi di portamento: estivo e autunnale. I lamponi autunnali sono talvolta definiti “sempreverdi”.

  Piante velenose per gatti immagini

I lamponi estivi hanno due tipi di fusti. I fiori sono canne legnose e marroni dell’anno precedente che fruttificano nell’anno in corso da fine giugno ad agosto e poi muoiono. Le nuove canne verdi che crescono quest’anno sono chiamate primaticci e fruttificheranno solo l’anno prossimo.

I lamponi autunnali fruttificano sulle canne nuove e verdi di quest’anno e quindi si possono aspettare i frutti già il primo anno. Il motivo per cui i lamponi autunnali sono chiamati anche “sempreverdi” è che possono essere potati in modo da fornire un piccolo raccolto estivo sulle canne dell’anno precedente e un raccolto autunnale più grande sulle canne di quest’anno.

A causa della loro biologia e del loro ciclo di vita, i lamponi estivi e quelli autunnali hanno esigenze diverse di cura e potatura. Se piantate lamponi estivi e autunnali, non interponeteli. Mantenete i due tipi di lamponi in file o gruppi separati, perché se vengono mescolati sarà molto difficile identificarli e potarli correttamente.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!