Decotto di aglio e peperoncino per piante

Decotto di aglio e peperoncino per piante

Cipolla e aglio spray per piante

L’aglio può essere utilizzato contro i seguenti parassiti e malattie (cliccando sulle malattie sottolineate si accede alla pagina delle malattie): Peronospora africana, peronospora, marciume della frutta, ruggini, ruggini, tarlo africano, tripidi della cipolla, nematodi del nodo radicale, antracnosi, cimici del riso.

2. Conservate i bulbi d’aglio in un luogo fresco, asciutto e ombreggiato. La pratica più comune per la conservazione dell’aglio è quella di intrecciare le cime secche e lasciare che i bulbi guariscano appesi alle cime. Un altro metodo consiste nel conservare i bulbi in un unico strato in un luogo ben ventilato, ombreggiato e asciutto, come si fa per le cipolle.

6. Il sapore dell’aglio rimane sulle piante irrorate per un certo periodo di tempo dopo l’irrorazione, per cui è meglio evitare di irrorare in prossimità del raccolto o di raccogliere tutti i frutti maturi e maturi della coltura da irrorare prima dell’applicazione dell’estratto vegetale.

8. Testate sempre la formulazione dell’estratto vegetale su alcune piante infestate prima di procedere all’irrorazione su larga scala. Quando si aggiunge un sapone come emulsionante, utilizzare un sapone a base di potassio come il sapone da bucato (ad esempio, il sapone per armi).

Diluire 1 parte di emulsione con 9 parti di acqua.  Agitare bene prima di spruzzare.  Spruzzare abbondantemente sulla pianta infestata, preferibilmente al mattino presto.  Effetto sull’uomo:  Nessuno Effetto su organismi non bersaglio:  L’olio di aglio spray ha un effetto ad ampio spettro. Non è selettivo, quindi può uccidere anche gli insetti utili. Non è raccomandato per il controllo degli afidi, poiché uccide i nemici naturali degli afidi. Dovrebbe essere limitato alle applicazioni in casa e in giardino, dove i controlli naturali sono raramente presenti.  I coleotteri adulti non sembrano essere influenzati dalle irrorazioni di aglio (Ellis et al. 1992; Brooklyn Botanic Garden, 2000).

L’acqua dell’aglio fa bene alle piante?

L’acqua all’aglio è molto benefica per le piante perché è un rimedio naturale e biologico fatto in casa. Previene le piante da insetti e parassiti e le preserva dalle sostanze chimiche nocive contenute nei fungicidi e negli insetticidi.

  Basilica di san nicola bari pianta

L’aglio spray può bruciare le piante?

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi? L’aglio spray è organico, quindi non danneggia le piante o l’ambiente. È anche molto più sicuro per le persone e gli animali domestici rispetto agli spray chimici, a meno che uno dei vostri animali domestici non sia un coniglio. Lo spray all’aglio è efficace contro molti parassiti diversi, ma non è in grado di fermare la maggior parte dei parassiti che si insinuano nelle piante.

Come preparare l’aglio spray per i pomodori

La maggior parte dei giardinieri ama vedere la fauna selvatica nel proprio giardino, ma animali come orsi, conigli, cervi e scoiattoli possono essere fastidiosi se mangiano le piante e il cibo per gli uccelli. Un modo per dissuadere questi animali è preparare un semplice spray al peperoncino a base di peperoni di cayenna, peperoncino o jalapeno, che contengono un composto chiamato capsaicina che induce una sensazione di bruciore quando un animale lo mangia o lo tocca. Una volta preparato lo spray, potete applicarlo alle piante, ai semi di uccelli e persino alle decorazioni del giardino o all’attrezzatura da trekking per respingere i parassiti animali.

Sintesi dell’articoloXSe volete preparare uno spray al peperoncino per controllare i parassiti, iniziate facendo bollire un litro d’acqua con 3 cucchiai di fiocchi di peperoncino. Una volta che l’acqua ha raggiunto l’ebollizione, lasciate sobbollire il composto per 15 minuti, quindi togliete la pentola dal fuoco e lasciate in ammollo le scaglie di peperoncino per 24 ore. Dopo un giorno di ammollo, scolate le scaglie dall’acqua e mescolate al liquido 2 cucchiaini di sapone per piatti. Versate il liquido in un flacone spray e spruzzatelo su tutte le piante che volete proteggere dagli animali affamati. Per suggerimenti sull’uso dello spray per eliminare gli scoiattoli dalla mangiatoia degli uccelli, scorrete in basso!

  Benefici della pianta di aloe

L’aglio fa bene alle piante

Tutti amiamo l’aglio per il suo sapore unico e per la sua capacità di trasformare tutto ciò con cui viene abbinato – dopo tutto, cosa sarebbero il pane all’aglio, il pesto o gli spaghetti alla bolognese senza questo ingrediente chiave?! Anche le leggendarie proprietà salutari dell’aglio come potente antiossidante e alimento ricco di minerali sono ben documentate. Ma i suoi composti sulfurei hanno un altro vantaggio, meno evidente ma altrettanto utile: possono agire come repellenti naturali per molti insetti comuni. Sfruttando questo utile effetto collaterale, possiamo usare l’aglio non solo come ingrediente in cucina, ma anche negli armadietti dei medicinali e nei capanni da giardinaggio. Ecco come usare l’aglio per preparare un pesticida non tossico fatto in casa e un repellente naturale per le zanzare: Spray per il giardinaggio all’aglioUtilizzate questo semplice repellente all’aglio per scoraggiare i parassiti del giardino come afidi e lumache. Può anche aiutare a eliminare l’oidio sul fogliame.Repellente per zanzare all’aglioL’aglio può avere una reputazione storica per aver allontanato i vampiri, ma è efficace anche contro creature succhiasangue più piccole. Un po’ di olio di eucalipto o di tea tree oil aggiunto all’olio di girasole (in un rapporto di 1:10) renderà questo spray all’aglio ancora più efficace contro gli insetti indesiderati.

Come usare l’aglio come repellente per gli insetti

Una delle esperienze di ricerca sul peperoncino più divertenti che abbia mai fatto è stata quella di studiare le cure popolari a base di peperoncino utilizzate in varie culture. A quel tempo il World Wide Web non era ancora operativo, quindi ho dovuto fare la ricerca nel modo più difficile, andando nelle biblioteche, consultando gli scaffali, trovando i libri – soprattutto nella sezione QK 99 sulla medicina erboristica – e cercando tutti i vari termini relativi al peperoncino negli indici dei libri. In molti casi, ho trovato citazioni in lingua straniera che ho dovuto far tradurre. Ho visitato le biblioteche di tutto il Sud-Ovest, ma le più utili sono state quelle dell’Università del New Mexico, della New Mexico State University, dell’Arizona State University, dell’Università dell’Arizona e dell’Università del Texas ad Austin. Di seguito sono riportati i frutti della mia ricerca. Nota: ho incluso alcuni esempi di rimedi erboristici solo a scopo illustrativo. Non intendono sostituire le cure di un medico.

  Pianta grassa con fiore rosso centrale

Il ruolo del peperoncino nella modificazione dell’aspetto e del comportamento è stato forte in molte culture. David Livingstone, il famoso esploratore africano, riferì che le donne dell’Africa occidentale facevano il bagno in acqua a cui era stato aggiunto del pepe rosso macinato – che lui chiamava paprika – perché credevano che le avrebbe rese più belle. Anche i Maya usavano il peperoncino come aiuto alla bellezza, in particolare per la cura della pelle. Tuttavia, la loro tecnica lasciava molto a desiderare. Le donne si lavavano la pelle con urina calda, applicavano polvere di cile e poi ripetevano la procedura.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!