Piante da interno con fiori poca luce

Piante da interno con fiori poca luce

Piante a bassa luminosità

Anche se la vostra casa non è dotata di grandi e luminose finestre da cui entra la luce del sole, potete comunque coltivare piante da interno! Infatti, molti tipi di piante tollerano livelli di luce bassi! Le stanze con poca luce sono quelle che hanno solo finestre rivolte a nord, luci fluorescenti, punti lontani dalle finestre o stanze con finestre bloccate da alberi o edifici in ombra. Tuttavia, è importante capire che poca luce non significa assenza di luce; la maggior parte delle piante d’appartamento e degli alberi da interno, come la pianta ZZ, la monstera e il pothos, hanno bisogno di luce per crescere e dare il meglio di sé. È possibile fornire luce supplementare con le lampade da coltivazione durante i giorni più bui dell’inverno o in stanze molto buie. Molte di queste piante si comportano bene anche con la luce occasionale di una lampada da tavolo. Un’altra cosa da ricordare è che le piante in condizioni di scarsa illuminazione non hanno bisogno di essere annaffiate con la stessa frequenza di quelle in ambienti ad alta luminosità. Infilate sempre un dito nel terreno per verificare il livello di umidità; se il terreno si attacca, aspettate qualche giorno in più prima di annaffiare per le piante che tendono a rimanere asciutte (come molte piante da luce bassa). È inoltre consigliabile aggiungere fertilizzante a metà dose solo durante la stagione di crescita attiva, dalla primavera all’autunno. Scoprite le nostre piante da interno a bassa luminosità preferite, che offrono un tocco di verde in ogni stanza.

Quale pianta può crescere con poca luce?

Il pothos è una delle piante d’appartamento più facili da coltivare, e tollera sorprendentemente i bassi livelli di luce. L’unica cosa che non ama è rimanere bagnata, quindi annaffiate con parsimonia. La pianta di ghisa si è guadagnata questo nome perché resiste a molti maltrattamenti.

Quale pianta da fiore può crescere senza luce solare?

Il pothos, noto anche come edera del diavolo, è molto resistente ed è tra le migliori piante da interno per le stanze buie. Tra le piante che non hanno bisogno del sole per crescere, il pothos può anche purificare l’aria dal monossido di carbonio.

  Casa piante rampicanti da interno

Piante perenni da fiore a bassa luminosità

AnthuriumQuesta particolare pianta da appartamento fiorita si fa notare! I suoi fiori a petalo singolo sono così lucidi che sembrano quasi fatti di vinile. La maggior parte delle varietà si presenta in una vivace tonalità di rosso mela caramellata o rosa bubblegum, con uno stame dorato e brillante. Gli Anthurium amano un terreno leggermente umido, ma non zuppo. Per evitare di annaffiare troppo, si consiglia di piantare l’anthurium in un vaso con fori di drenaggio in una miscela composta per metà da terriccio e per metà da terriccio per orchidee.    Violetta africanaL’adorabile violetta africana è una delle migliori piante da fiore per la scarsa illuminazione. È abbastanza facile da curare: l’unico momento in cui è esigente è quando viene rinvasata, quindi siate delicati con le sue radici delicate. Le violette africane hanno un aspetto decisamente regale e lussuoso, con le loro foglie smeraldine e vellutate e i fiori dai toni gioiello. Riempite i vasi più grandi con tre diverse violette africane in tonalità assortite di magenta, lavanda e viola intenso per uno spettacolo particolarmente sfarzoso!

BromeliaceeTecnicamente le bromeliacee non sono fiori, ma foglie modificate chiamate “brattee”. Tuttavia, hanno lo stesso impatto visivo di una fioritura brillante! Le foglie alte e ricurve e le brattee delle bromeliacee funzionano come un canale di gronda, raccogliendo la pioggia e portandola direttamente al centro della pianta. Sono disponibili in un vasto assortimento di colori brillanti come la Crayola, quindi se volete ravvivare l’arredamento del vostro salotto, una bromeliade giallo elettrico o rosa acceso farà al caso vostro!  Giglio della paceUna delle piante più efficaci per la purificazione dell’aria, il giglio della pace sembra tranquillo e raccolto per essere un vero e proprio concentrato di energia. I suoi semplici petali avorio sono stati immortalati in innumerevoli opere d’arte, conferendo un senso di sottile eleganza e femminilità. Il giglio della pace non è una pianta particolarmente esigente e può prosperare in condizioni di scarsa illuminazione, ma se non riceve abbastanza sole o acqua, potrebbe dirvelo rovesciandosi drammaticamente. Non preoccupatevi: se gli date un po’ d’acqua e più luce, si riprenderà rapidamente!

  Pianta tipo palma da interno

Le migliori piante da appartamento fiorite per la luce bassa

Le piante da appartamento fiorite donano bellezza e colore alla vostra casa, sono un ottimo argomento di conversazione per i visitatori e portano gioia indipendentemente dalla stagione in cui si trovano. Sebbene molte piante da appartamento fiorite richiedano molta luce, ci sono alcune piante da interno fiorite con poca luce che crescono e prosperano anche in case con poca luce.

Non esiste una pianta da appartamento da fiore che si possa coltivare in completa oscurità; tuttavia, ve ne sono alcune che fioriscono anche in condizioni di mezz’ombra e scarsa illuminazione; si tratta spesso di piante tropicali che crescono sotto le chiome delle foreste, come le Phalaenopsis, gli Anthurium, le bromelie e i fuochi d’artificio brasiliani.

La pianta di cera, originale e meno conosciuta, vi regalerà fiori bianchi a forma di stella in grappoli e foglie grandi e lucide per portare luce anche dove la luce del sole è molto scarsa nei vostri spazi interni.Conosciuta anche come fiore di porcellana, la Hoya carnosa è una pianta esotica proveniente dall’Australia e dall’Asia orientale i cui fiori non sono solo belli, ma hanno anche un profumo meraviglioso che profuma la stanza.Le piante di cera non sopportano la luce diretta del sole perché nel loro habitat naturale vivono nelle foreste tra le cime degli alberi, dove vivono in una luce ombrosa. La luce diretta del sole può bruciare le loro foglie.Non è necessario rinvasare la pianta di cera ogni anno, quindi, questo la rende ancora più facile da curare.Prima di annaffiare, controllate il terreno della pianta, perché questa ama asciugarsi più della maggior parte delle piante. Tuttavia, quando si annaffia, assicurarsi di innaffiare accuratamente il terreno.

  Piante pendenti da interno poca luce

Piante da interno a bassa luminosità

Ricoprite la vostra casa di verde e avvicinatevi alla natura con la nostra selezione di piante da interno a bassa luminosità che crescono senza luce solare. Queste piante a bassa manutenzione sono adatte alla vostra vita frenetica, perché possono crescere alla luce indiretta del sole e non necessitano di potature o annaffiature regolari. Quindi, con queste varietà di piante da interno a bassa o nulla luce, potete decorare senza problemi qualsiasi angolo della casa: corridoi, cantine, balconi e finestre che non ricevono il sole.

Questa pianta si guadagna il suo nome unico grazie ai bordi affilati delle sue foglie. Se vi state chiedendo quali siano le piante che possono crescere senza luce solare, allora la vostra prima tappa dovrebbe essere queste piante popolari. Non solo cresce eccezionalmente bene senza luce solare, ma purifica anche l’aria di casa. Essendo rigida e alta, immagazzina l’acqua nel suo fogliame. Fate quindi attenzione a non esagerare con le annaffiature perché le radici possono marcire. Tuttavia, evitate questa pianta se avete animali domestici in casa, perché l’ingestione di questa pianta può disturbare il loro stomaco. Indossate anche dei guanti quando spostate queste piante da interno che crescono in assenza di luce solare per prevenire eventuali piccole irritazioni cutanee.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!