Come curare le piante grasse

Come curare le piante grasse

Come curare le piante grasse all’aperto

Lucy SearleCaporedattore globaleLucy Searle scrive di interni, proprietà e giardini dal 1990, lavorando nei reparti interni di riviste femminili prima di passare a titoli di soli interni a metà degli anni Novanta. È stata Associate Editor di Ideal Home e Launch Editor della rivista 4Homes, prima di passare al digitale nel 2007, lanciando il sito web di punta di Channel 4, Channel4.com/4homes.  Nel 2018, Lucy ha assunto il ruolo di Global Editor in Chief per Realhomes.com, portando il sito da una piccola rivista aggiuntiva a un successo globale. Le è stato chiesto di ripetere questo successo presso Homes & Gardens, dove ha assunto anche la direzione della rivista.

Con quale frequenza si deve annaffiare una succulenta?

Le piante grasse vanno annaffiate ogni due settimane nei mesi non invernali, quando le temperature sono superiori a 40 gradi. Durante l’inverno (quando le temperature sono inferiori a 40 gradi) è sufficiente innaffiare le succulente una volta al mese, perché in questo periodo sono dormienti. Ci sono alcune eccezioni a questa regola.

Con quale frequenza le piante grasse hanno bisogno di acqua e sole?

Potete annaffiarle tre volte alla settimana, a seconda delle condizioni di luce e temperatura. In inverno le piante grasse vanno in dormienza. La crescita si arresta, quindi è sufficiente annaffiarle una o due volte per tutta la stagione.

25 tipi di piante grasse

Le succulente sono spesso considerate le piante a bassa manutenzione per eccellenza, ma anche i giardinieri più esperti le hanno viste deperire sotto le loro cure. Leggete la nostra guida alla coltivazione per mantenerle felici in casa e fuori.

Il termine “succulente” si riferisce a piante spesse e carnose che si sono evolute per immagazzinare acqua e sopravvivere a climi aridi o a condizioni del terreno difficili. Spesso l’acqua viene immagazzinata nelle foglie, che conferiscono alle succulente il loro aspetto caratteristico (e irresistibilmente carino). Altre succulente possono immagazzinare l’acqua negli steli e alcune sono geofite – piante con organi sotterranei che immagazzinano cibo o altri nutrienti.

  Terriccio per piante grasse leroy merlin

A volte si pensa erroneamente che le succulente siano solo piante del deserto, ma la loro portata va ben oltre. Le succulente sono presenti in diverse famiglie di piante, con dozzine di varietà che crescono in tutto il mondo: dalle piante da appartamento sulle montagne dei Pirenei alla pianta del ghiaccio, una pianta originaria del Sudafrica che si trova lungo le autostrade costiere della California.

Per quanto riguarda la cura, le domande più frequenti riguardano la frequenza con cui innaffiare le piante grasse. Purtroppo non esiste un programma di irrigazione perfetto. La quantità d’acqua per le piante grasse, come per tutte le piante, cambia a seconda della stagione e persino della settimana. In inverno le piante non hanno bisogno di essere annaffiate con la stessa frequenza dell’estate, perché la maggior parte delle piante va in quiescenza durante l’inverno; allo stesso modo, le piante avranno bisogno di meno acqua durante una serie di giornate nuvolose e coperte.

Come coltivare le piante grasse

Conoscete la procedura: Le succulente sono piante resistenti perché non hanno bisogno di molta acqua per crescere. Originarie di climi aridi, trattengono l’acqua in eccesso nelle loro foglie carnose e non hanno bisogno di molto aiuto da parte vostra e di un annaffiatoio. Ma quanto spesso dovreste innaffiare questa pianta resistente? Una volta alla settimana? Due volte a settimana? Una volta al mese?

  Serra fredda per piante grasse

La regola più importante per innaffiare le piante grasse è la seguente: Innaffiare solo quando il terreno nel contenitore delle succulente è asciutto. Ripetiamo, lasciate che il terreno si asciughi completamente tra un’annaffiatura e l’altra. Se il terreno non è friabile e asciutto, non innaffiatelo. La maggior parte delle piante d’appartamento vuole il terreno sempre umido. Non la vostra succulenta. Se la terra è sempre umida, le radici marciscono. Radici marce = succulenta morta.

Le succulente sono spesso considerate le piante a bassa manutenzione per eccellenza, ma anche i giardinieri più esperti le hanno viste morire sotto le loro cure. Leggete la nostra guida alla coltivazione per aiutarvi a mantenerle felici in casa e fuori.

La maggior parte delle piante grasse cresce a dismisura in primavera e in estate, quindi è necessario annaffiarle molto più spesso durante la loro stagione di crescita attiva. Esse estraggono l’acqua dal terreno a una velocità notevole mentre formano nuovi steli, foglie, radici e fioriture. Potete annaffiarle tre volte alla settimana, a seconda delle condizioni di luce e temperatura. In inverno le succulente vanno in dormienza. La crescita si arresta, quindi è sufficiente annaffiarle una o due volte per tutta la stagione. Uno dei modi più semplici per far morire una succulenta è darle troppa acqua in inverno, quindi allontanatevi dall’annaffiatoio da novembre a marzo. Lasciate che la vostra succulenta dorma in una tranquilla aridità.

Come curare le piante grasse in inverno

Grazie soprattutto ai consumatori millennial, le piante grasse sono diventate rapidamente popolari all’inizio degli anni 2000 e da allora sono diventate un punto di riferimento per i giardini e gli interni delle case. Grazie alla loro natura a bassa manutenzione, al prezzo accessibile e alle apparizioni degne di Instagram, non è un mistero che le piante grasse siano diventate così di moda tra i giovani. Sono considerate un’ottima pianta per i principianti e sono anche un’ottima decorazione per la casa. Ma se avete mai lasciato accidentalmente seccare e morire una succulenta, vi starete chiedendo dove avete sbagliato. (E non preoccupatevi, non siete i soli).

  Vasetti per piante grasse bomboniere

Se è vero che le piante grasse sono generalmente facili da curare (sono le piante d’appartamento che “si mettono e si dimenticano”), hanno comunque dei requisiti specifici che devono essere soddisfatti per prosperare. Di seguito, scoprirete tutti i fondamenti della cura delle succulente per assicurarvi che le vostre piante rimangano sane, rigogliose e perfette.

Le succulente sono un gruppo eterogeneo di piante con foglie spesse e carnose e fusti che immagazzinano acqua. La maggior parte delle succulente è originaria di climi caldi e aridi, ma con le giuste cure possono essere coltivate praticamente ovunque.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!