Concime per piante da fiori

Concime per piante da fiori

Fertilizzante liquido per piante da fiore

La maggior parte dei fertilizzanti per il giardino domestico sono fertilizzanti completi, che contengono i macronutrienti necessari alle piante nelle quantità maggiori.    I numeri sui sacchetti di fertilizzante si riferiscono alla percentuale di azoto (N), fosforo (P2O5) e potassio (K2O) (in quest’ordine).

I fertilizzanti completi venduti come fertilizzanti “multiuso” per giardini, come il 24-8-16 o il 12-4-8, contengono spesso quantità più elevate di azoto (il primo numero) rispetto a fosforo e potassio. Tuttavia, i fertilizzanti completi venduti per le piante da fiore (comprese le rose e i bulbi), come il 15-30-50 o il 10-30-20, contengono quantità più elevate di fosforo (il secondo numero) rispetto all’azoto o al potassio e sono spesso etichettati come “stimolatori di fioritura”. L’uso di fertilizzanti ad alto contenuto di fosforo deriva dalla necessità di fosforo nei campi agricoli utilizzati per la produzione di colture, che erano carenti di fosforo.    Tuttavia, la maggior parte dei terreni non agricoli contiene quantità adeguate di fosforo.

Tutti e tre i principali nutrienti sono necessari per la salute delle piante. In generale, l’azoto è spesso richiesto nella quantità maggiore. L’azoto è parte integrante della produzione di clorofilla attraverso la fotosintesi, stimola la crescita delle foglie verdi e promuove lo sviluppo di frutti e semi; il fosforo favorisce il trasferimento di energia in tutta la pianta per lo sviluppo delle radici e la fioritura; il potassio è essenziale per la fotosintesi e regola molti processi metabolici necessari per la crescita, lo sviluppo dei frutti e dei semi.

  Nomi di piante con fiori rossi

Il miglior fertilizzante organico per piante da fiore

I migliori fertilizzanti per i fiori sono quelli multiuso che contengono i macronutrienti necessari: azoto, fosforo e potassio, indicati con la sigla NPK (24-8-16 o 12-4-8). Valori di fosforo troppo elevati nei fertilizzanti non sono necessari per la fioritura dei fiori. I fertilizzanti per fiori devono essere più ricchi di azoto (N).

Pur essendo ricco di sostanze nutritive, non contiene sostanze chimiche sintetiche, OGM o letame di pollo. È possibile utilizzare questo fertilizzante per qualsiasi fase di crescita e la confezione da 4 libbre durerà per diversi mesi.

Non lasciate che i granuli si depositino sulla superficie del terreno, ma mescolateli bene nello strato superiore del terreno in modo che le radici abbiano un migliore accesso al fertilizzante. Per una migliore distribuzione dei nutrienti, annaffiare il terreno prima e dopo aver aggiunto i granuli.

Quando concimare le piante

Vi è mai capitato di avere piante che non sono fiorite come vi aspettavate? Sono così belle nei cataloghi e quindi vi aspettate la stessa fioritura perfetta nel vostro giardino. Per poi ritrovarsi con una fioritura stentata e stentata.

Per scoprire come aumentare la fioritura e il colore delle piante sane, leggete fino in fondo l’elenco completo dei fertilizzanti più efficaci. Se avete bisogno solo di un consiglio rapido e affidabile sul miglior fertilizzante per fiori, ecco le mie due scelte migliori.

  Fioriere scaffale porta piante ikea

Gli studi hanno dimostrato che le piante sanno che stagione è in base alla quantità di luce solare che rilevano. Un aumento, o una diminuzione, innesca enzimi e proteine per aumentare o rallentare la crescita e la produzione di gemme.

Tutte le piante hanno bisogno di azoto, fosforo e potassio per crescere e fiorire. Tuttavia, è il fosforo a favorire la formazione dei boccioli, dei frutti e dei semi. Che è l’obiettivo principale del processo riproduttivo di una pianta da fiore.

Le piante da frutto richiedono una quantità maggiore di un nutriente rispetto a un altro nelle diverse fasi di sviluppo. Gli alberi da frutto, i cespugli di bacche, i meloni e le zucche ottengono i migliori risultati se all’inizio ricevono più azoto. Poi si passa a una maggiore quantità di fosforo e potassio man mano che le gemme si formano.

Il miglior fertilizzante per piante fiorite in vaso

Questa formula in polvere 15-30-15 contiene molti fosfati per garantire una forte crescita dei fiori. È facile da mescolare nell’annaffiatoio e da usare ogni una o due settimane. Inoltre, non ha odore, il che è ottimo se avete animali domestici ficcanaso che sono attratti dall’odore dei fertilizzanti organici.

Questa formula granulare a lento rilascio dura fino a sei mesi, per cui non è necessario intervenire ogni settimana. Il rapporto NPK di 15-9-12 assicura una crescita rapida e rigogliosa. È anche facile da spargere intorno alle piante esistenti con un pratico misurino pre-misurato.

  Quali fiori piantare ad agosto

Non volete acquistare fertilizzanti separati per tutte le vostre piante?  Questo fertilizzante organico granulare multiuso ha microbi attivi nel terreno e un rapporto NPK di 6-4-5. È un buon fertilizzante generale. È un buon fertilizzante generale per tutte le piante, da quelle commestibili a quelle ornamentali.

Anche se non è esattamente un fertilizzante, i getti di vermi possono essere utili per le aiuole. Si tratta infatti del “terreno” digerito prodotto dall’allevamento dei vermi! Il rapporto NPK è di 1-0-0, ma contengono anche micronutrienti e microbi benefici e migliorano il drenaggio e la struttura del terreno. Hanno solo un leggero profumo di terra che non è invadente.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!