Quando si pianta la salvia

Quando si pianta la salvia

Calendario di coltivazione

La salvia (Salvia officinalis) è un’erba sensazionale, rinomata per le sue proprietà curative e antisettiche, che ha molti usi. La si trova in prodotti da bagno come profumi, saponi e persino pot pourri. In cucina è un’aggiunta deliziosa ai ripieni di pollo e carne, oltre che a piatti a base di uova e verdure.

La salvia è una pianta perenne resistente con foglie grigiastre e insoliti steli quadrati (una caratteristica di tutte le salvie). I fiori sono solitamente lilla o viola, ma possono essere anche rosa o bianchi.    Piantatela ai margini del vostro orto per attirare le api o semplicemente per ravvivare una zona calda e secca del giardino.

Esistono diverse cultivar di salvia, tra cui una con foglie dorate e una con fogliame dalle sfumature viola. C’è anche la bella salvia “Tricolore”, con foglie verdi e crema che si tingono di viola e rosa.    Esistono anche altri tipi di salvia commestibile, come la salvia ananas (Salvia elegans), ma questa pagina si occupa solo della salvia comune (Salvia officinalis).

Come coltivare la salviaLa salvia è un’altra erba mediterranea che necessita di una posizione in pieno sole e non ama l’umidità estiva o i piedi bagnati. Un buon drenaggio e la circolazione dell’aria sono essenziali per mantenere le piante in salute.    La salvia viene spesso coltivata in vaso, soprattutto nelle regioni costiere umide, dove dà buoni risultati grazie al drenaggio e alla circolazione dell’aria.

Pianta di estragone in casa

La salvia è un arbusto molto popolare, coltivato principalmente per le sue foglie, fortemente profumate. Si usa come erba aromatica in cucina per insaporire molti piatti a base di carne e verdure. Dove sarebbe il ripieno di salvia e cipolle senza la salvia? Le foglie sono utilizzate anche per preparare tè e tisane.

  Come piantare i bulbi di tulipano

La specie dritta, Salvia officinalis, è quella comunemente coltivata come erba aromatica. È ornamentale e attraente di per sé, grazie alle sue foglie grigio-verdi e ai fiori blu-viola, ma esistono anche varietà più ornamentali. Il fogliame di queste ultime può essere utilizzato in cucina, ma tende a non avere un sapore forte come quello della specie.

Posizionare la zolla nella buca di impianto e regolare la profondità di impianto in modo che sia piantata alla stessa profondità in cui cresceva originariamente (ad eccezione delle fucsie resistenti) e che la parte superiore delle radici sia a livello della superficie del terreno.

Mescolate altra materia organica con il terreno scavato e riempite la buca di impianto. Innaffiate bene, applicate un concime generale granulare sul terreno intorno all’albero e aggiungete una pacciamatura profonda 5-7,5 cm (2-3 pollici) di compost da giardino ben tritato o di trucioli di corteccia intorno alla zona delle radici.

Fiore di salvia

Imparate a coltivare la salvia e godetevi il suo fogliame grigio-verde in aiuole, contenitori e giardino. Erba molto diffusa nelle zone desertiche come il basso deserto dell’Arizona, la salvia tollera il caldo, i terreni poveri e la siccità. I fiori di questa erba perenne a crescita rapida attirano anche gli impollinatori e gli insetti utili.Questo articolo include come coltivare la salvia e consigli per la raccolta e l’utilizzo della salvia. Continuate a leggere per sapere come coltivare la salvia in Arizona.

Avete piantato una pianta di salvia in un vivaio locale? Ecco alcuni consigli per la scelta delle piante di salvia:  La coltivazione della salvia da seme può essere impegnativa, ma se si coltiva la salvia da seme, ecco alcuni consigli:  La salvia può essere propagata anche per talea di fusto, divisione delle radici e margotta.

  Come non far mangiare le piante ai gatti

Date alla salvia molto sole. La salvia prospera in pieno sole e sopporta il caldo.  Non lasciate che le radici della salvia si inzuppino. La salvia tollera condizioni di siccità e terreni poveri, ma muore se il terreno è inzuppato e non ben drenato.  Potate le piante di salvia nella primavera del secondo anno, appena iniziano a comparire le nuove foglie. La potatura serve a rimuovere il legno morto e a dare forma alla pianta.  La salvia è relativamente priva di parassiti; non utilizzate pesticidi sulla salvia o nelle sue vicinanze.  Pacciamare le piante di salvia per prepararle all’inverno. Non pacciamare pesantemente in estate; le piante di salvia preferiscono terreni più asciutti.  Dividete le piante di salvia ogni 3-5 anni.

Fiori di conifera

La salvia è molto lenta ad affermarsi, quindi preparatevi ad aspettare se la coltivate da seme. Tuttavia, una volta stabilita, la salvia comune è ragionevolmente resistente e tollera quasi tutte le condizioni, purché riceva una dose regolare di sole pieno.

Si adatta bene alla coltivazione in contenitore e cresce anche in casa se le viene data sufficiente luce. Se a questo si aggiungono le foglie vellutate grigio-verdi e i fiori viola, si ottiene un’erba o una pianta da fiore adatta a tutti i giardinieri.

La salvia cresce quasi ovunque, purché sia in pieno sole per buona parte della giornata. Il terreno migliore è quello di medio impasto ben scavato, con una o due manciate di farina di roccia da aggiungere due volte durante l’estate. La salvia non ama i terreni sempre umidi: è originaria delle zone mediterranee.

  Come curare la pianta di citronella

La salvia è venduta nella maggior parte dei centri di giardinaggio in piccoli vasi: purché siano acquistati dopo che è passato il pericolo di gelo, possono essere piantati direttamente all’esterno. Questo è il modo più rapido e affidabile per iniziare a coltivare la salvia. Assicuratevi che vicino al fusto principale sia presente un traliccio di 90 cm, a cui la pianta può essere legata man mano che cresce. La salvia può stare in piedi da sola per la maggior parte del tempo, ma il vento forte può spezzare il fusto legnoso e fragile. Se la pianta è stata piantata in primavera, a luglio dovrebbe essere possibile raccogliere qualche foglia.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!