Quando piantare cavoli e broccoli

Quando piantare cavoli e broccoli

Come piantare i broccoli

I gambi teneri e verde brillante e i fiori non ancora sviluppati possono essere consumati crudi come parte di un piatto di verdure, oppure tritati e mescolati in un’insalata o in una zuppa. Alcuni preferiscono i broccoli cotti in una zuppa o in un soffritto saporito, ma anche saltati in padella o al vapore come contorno.

Il broccolo “germogliato” o “calabrese” è un ortaggio verde a testa larga a forma di alberello, cresciuto su una pianta con grandi foglie erette di colore verde-blu. Altri broccoli sono il broccolo cinese (kailaan, choy sum) e la cimetta di broccolo (cima di rapa, rapini).

Pianta di broccoli WindsorAlcune varietà di broccoli sono adatte alla semina primaverile, crescono rapidamente e producono teste prima del caldo estivo. Per i broccoli piantati in primavera, scegliete una varietà con tolleranza al calore e un ciclo di crescita breve (da 50 a 60 giorni al raccolto).

Mentre il caldo estivo danneggia la qualità della testa che si sta sviluppando, il calore durante la crescita della pianta di broccoli a foglia va bene. Quando le teste si formeranno sulle piante avviate a luglio, il clima avrà iniziato a rinfrescarsi.

Che si pianti in primavera o in estate, una copertura per file proteggerà le piante dal vento e dagli insetti durante le prime settimane di crescita. In primavera, utilizzate un materiale di copertura che protegga dal freddo. In estate, utilizzate un materiale leggero in modo che le temperature non diventino troppo elevate sotto la copertura.

Si possono piantare insieme cavoli e broccoli

Anche se non sembra, perché fa ancora molto caldo, è ora di iniziare a pensare al vostro orto autunnale. L’autunno è il periodo che preferisco per coltivare gli ortaggi, perché tutti i miei preferiti prosperano nel clima più fresco dell’autunno e dell’inverno. È il periodo in cui crescono molti ortaggi della famiglia brassica, come broccoli, cavolfiori, cavoli, cavoletti di Bruxelles, cavoli e verdure come le bietole, le senapi e le rape. Questi ortaggi sono tra i più facili da coltivare e i più nutrienti che si possano preparare. Questo gruppo di verdure contiene alti livelli di vitamina C, potassio, beta-carotene e fibre.

  Come tenere lontano i gatti dalle piante

Si possono piantare insieme broccoli e cavolfiori

Il cavolo è un ortaggio di stagione fresca adatto sia alla primavera che all’autunno. Appartiene alla famiglia delle cole (Brassica oleracea), che comprende broccoli, cavoletti di Bruxelles, cavolfiori, bietole, cavoli e cavoli rapa. Il trucco per coltivare il cavolo è una crescita costante e ininterrotta. Ciò significa terreno ricco, acqua in abbondanza e una buona concimazione.

Mettete a dimora le nuove piante primaverili abbastanza presto in modo che possano maturare prima del caldo estivo, circa 4 settimane prima dell’ultima gelata. Per avere le migliori possibilità di successo, assicuratevi di iniziare con giovani Bonnie Plants® forti e vigorose, che sono già sulla buona strada per la maturazione, dandovi un vantaggio sul vostro giardino. Le nuove piante appena uscite dalla serra devono essere protette dal gelo. In primavera, considerate la possibilità di piantare attraverso la plastica nera per aiutare a riscaldare il terreno. Piantate il cavolo autunnale da 6 a 8 settimane prima del primo gelo. Le piante in crescita che sono state esposte al freddo si “induriscono” e tollerano il gelo. Il cavolo che matura al fresco è deliziosamente dolce. Come la maggior parte degli ortaggi, il cavolo ha bisogno di almeno 6 ore di sole pieno al giorno, meglio se di più. Ha inoltre bisogno di un terreno fertile, ben drenato, umido e ricco di materia organica. Il pH del terreno dovrebbe essere compreso tra 6,5 e 6,8 per una crescita ottimale e per scoraggiare la malattia del clubroot.

  Come abbellire la casa con le piante

Youtube coltivare i broccoli

Poiché il cavolfiore è più sensibile al freddo rispetto ai suoi parenti della famiglia dei cavoli, è necessario iniziarlo abbastanza presto in modo che abbia la possibilità di maturare prima del caldo dell’estate. Attenzione, però, a non avviarlo così presto da danneggiarlo con il freddo. Come avviare i broccoli e i cavolfiori Seminate i semi di broccoli e cavolfiori a una profondità pari a 4 volte la dimensione del seme, o a mezzo centimetro, e annaffiate abbondantemente. Una volta che i semi sono germogliati, assicuratevi di mantenere il terreno leggermente umido. Assicuratevi che le piante ricevano molta luce: una luce fluorescente per circa 14-16 ore al giorno è l’ideale per una crescita più rapida. Le piantine devono essere tenute a pochi centimetri dalla luce, in modo che non si “allunghino” e non diventino “gambette”. Se non disponete di illuminazione fluorescente, una finestra esposta a sud andrà benissimo.

Cavolfiore – 30-80 giorni dalla semina al raccolto Trapianto delle piantine di broccoli e cavolfiori Trapiantate le piantine di broccoli e cavolfiori quando hanno almeno due serie di foglie vere. Questo dovrebbe essere fatto circa 2 settimane prima dell’ultima gelata. Posizionatele in pieno sole in un terreno ricco, umido e ben drenato, distanziando le giovani piante da 18 a 24 pollici l’una dall’altra in file distanti da 2,5 a 3 piedi. Quando si piantano per la prima volta sia i broccoli che i cavolfiori vanno concimati con un fertilizzante a basso contenuto di azoto. Per i broccoli, concimare di nuovo quando le piante sono alte da 6 a 8 pollici, da 12 a 15 pollici e poi quando si formano le gemme. Per il cavolfiore, concimare nuovamente ogni 4 settimane. Mantenete le piantine ben irrigate e pacciamate per trattenere l’umidità e mantenere fresche le radici. Considerazioni speciali Se le piantine sono state tenute troppo a lungo o maltrattate in qualche modo prima di essere piantate, possono creare “bottoni”, o piccole teste, che tendono a fiorire prematuramente.

  Come piantare lo zenzero germogliato

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!