Pianta di basilico come curarla

Pianta di basilico come curarla

Coriandolo

Kerry Michaels è un’esperta di giardinaggio in contenitore con oltre 20 anni di esperienza nella cura di giardini in contenitore nel Maine. È specializzata nella scrittura e nell’acquisizione di fotografie di giardinaggio e progettazione di paesaggi per la stampa e i media, tra cui Discovery Channel, Small Gardens e Disney.

Debra LaGattuta è un’esperta di giardinaggio con tre decenni di esperienza nel campo delle piante perenni e da fiore, del giardinaggio in contenitore e del giardinaggio a letto rialzato. È una Master Gardener e giardiniere capo di Plant-A-Row, un programma che offre migliaia di chili di verdure coltivate biologicamente alle banche alimentari locali. Debra è membro del comitato di revisione di The Spruce Gardening and Plant Care.

Coltivare il basilico in vaso è facile ed è una delle erbe più utili e belle che si possano piantare. Esistono molti tipi di basilico e ogni anno ne compaiono altri. Provate il basilico riccio, il basilico opalino scuro e il tradizionale genovese. Le piccole foglie del basilico a cespuglio sono molto gustose e belle da vedere. Il basilico cresce velocemente, quindi avrete foglie deliziose in pochissimo tempo.

Le piante di basilico hanno bisogno di luce solare diretta?

Trovare un posto al sole

1 Sei-otto ore di luce solare diretta sono perfette, anche se se vivete in un clima molto caldo, date al basilico un po’ di ombra pomeridiana per alleviarlo. Il basilico può prendere troppo sole e, in tal caso, può bruciare le foglie. Ma non coltivate il basilico all’ombra.

Come posso mantenere in vita la mia pianta di basilico del supermercato?

Uno dei modi più comuni di prendersi cura delle piante di basilico acquistate al supermercato è quello di collocare la pianta in un sottovaso d’acqua su un davanzale che riceva molta luce solare. Poi si annaffia la pianta di basilico ogni pochi giorni per mantenerla idratata.

  Come seccare le piante in modo naturale

Prezzemolo

Il basilico è un’erba annuale profumata e deliziosa, adatta alle stagioni calde e presente in quasi tutti gli orti estivi. Sia che vogliate alimentare la vostra dipendenza dal pesto, sia che vogliate gustare un’insalata caprese con i pomodori coltivati in casa, sia che vogliate semplicemente dare un tocco in più al vostro leggendario sugo per la pasta, la versatilità del basilico lo rende un’erba fondamentale.

Sebbene il basilico aromatico (Ocimum basilicum) sia relativamente facile da coltivare, le piante possono diventare rapidamente alte, spesse e rade. Tutti vorrebbero piante grandi e cespugliose con grandi raccolti. Una buona notizia: se curato correttamente, il basilico vi fornirà un’abbondanza infinita per tutta l’estate.

Le piante di basilico non amano il freddo e sono sensibili agli abbassamenti di temperatura (chi di noi nel Maine non riesce a far fare al basilico granché sa cosa significa!). Evitate di mettere le piantine di basilico in terra troppo presto per evitare l’esposizione al gelo. Se piantate il basilico in contenitori, portateli al chiuso (anche in garage) se prevedete una notte fresca.

Il basilico ha bisogno di un terreno ben drenante per fiorire. Utilizzate una fioriera con molti fori di drenaggio. Se la vostra fioriera preferita non ha fori sul fondo, praticatene qualcuno se possibile. Anche rivestire il fondo del vaso con un paio di centimetri di ghiaia consente un drenaggio adeguato.

Come curare il basilico in casa

Quando si cucina con timo, rosmarino e origano freschi, il cibo è semplicemente più buono di quando si sostituisce l’equivalente essiccato. Ma c’è un’erba che si distingue in particolare per la differenza di sapore tra fresco e secco: il basilico.

  Cosa piantare vicino al rosmarino

Le piantine di basilico sono disponibili in diversi esemplari, ma se non ci si prende cura di loro, si affollano l’una con l’altra. Potete trapiantarle tutte in un vaso più grande o in un letto da giardino (con una distanza di circa 12 pollici tra le piante) o semplicemente estirpare alcune di quelle più deboli, lasciando che 3-4 delle piantine più forti facciano la loro parte. Certo, è un po’ darwiniano, ma è difficile lamentarsi quando si ha una ciotola piena di pesto.

Come un’aspirante star di Broadway, il basilico ama i riflettori. Se piantate il basilico all’esterno, assicuratevi che non sia all’ombra della casa o di un albero. È possibile mantenere una pianta di basilico sana in casa, ma bisogna assicurarsi che riceva almeno 6 ore di luce solare al giorno. Il davanzale della cucina è spesso la soluzione migliore.

Come un bambino di quarta elementare poco atletico durante l’ora di educazione fisica, il basilico vuole solo essere raccolto. Strappare regolarmente le foglie aiuta infatti a incoraggiare la crescita della pianta. Continuate a tagliare lo stelo centrale per costringere la pianta a diventare un po’ più cespugliosa e ogni volta che un ramo ha più di otto foglie, dovreste raccoglierne qualcuna per assicurarvi che ce ne siano ancora abbastanza per la fotosintesi della pianta. Infine, ricordate di tagliare tutti i boccioli di fiori che vedete formarsi, altrimenti le foglie diventeranno amare quando la pianta si spegnerà.

Come curare la pianta di basilico all’aperto

Questo articolo è stato scritto da Artemisia Nursery. Artemisia Nursery è un vivaio a nord-est di Los Angeles specializzato in piante autoctone della California. Artemisia Nursery è una piccola impresa di proprietà dei lavoratori con l’intenzione di diventare una cooperativa di proprietà dei lavoratori. Oltre alle piante autoctone della California, Artemisia Nursery offre una selezione di piante grasse, piante da orto e da giardino, piante da appartamento, ceramiche, attrezzi e forniture per il giardinaggio. Avvalendosi delle conoscenze dei fondatori, Artemisia Nursery offre anche consulenze, progetti e installazioni.

  Come piantare un seme di marijuana

Una volta coltivata con successo la pianta di basilico, è necessario dedicarle cure regolari per mantenerla. Indipendentemente dal fatto che la vostra pianta di basilico si trovi all’interno di un vaso o all’esterno in un letto di terra, dovrete seguire un regime di cura simile per mantenere la vostra pianta in salute. Tuttavia, il basilico è una pianta annuale, quindi crescerà, fiorirà, produrrà semi e morirà nel giro di un anno, indipendentemente dal livello di cura. Prestare attenzione alle esigenze di base della pianta, ispezionare le foglie per individuare eventuali parassiti e raccogliere regolarmente le foglie sono solo alcuni dei modi per prendersi cura della pianta di basilico.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!