Parassiti delle piante da appartamento

Parassiti delle piante da appartamento

Coda di primavera nelle piante d’appartamento

Spesso non pensiamo molto ai parassiti degli insetti, a parte quelli occasionali della dispensa o gli invasori accidentali durante i mesi invernali. Anche se siamo in pieno inverno, questo non significa che le nostre piante non abbiano problemi con gli insetti. Questo è particolarmente vero per le piante d’appartamento, dove gli insetti sembrano spesso arrivare dal nulla.

I nemici naturali spesso tengono sotto controllo le popolazioni di insetti quando le piante d’appartamento sono all’aperto. Tuttavia, quando portiamo le piante in casa per l’inverno, questi nemici naturali di solito non arrivano o non sopravvivono. Senza predatori, parassiti o agenti patogeni che li tengano sotto controllo, le popolazioni di parassiti possono crescere rapidamente e iniziare a causare danni evidenti alle nostre piante.

I ragnetti sono piccoli (1/50 di pollice) e di forma ovale. Hanno un apparato boccale succhiante e si nutrono della linfa delle piante. I danni provocati dall’alimentazione causano spesso alle piante un aspetto a macchie o a chiazze. Gli acari del ragno producono anche delle ragnatele, da cui deriva il loro nome, che può anche indicare la loro presenza.

Le cocciniglie sono uniche nel loro genere e, a prima vista, non sembrano insetti. Le femmine adulte sono immobili (senza zampe) e sono ricoperte da un rivestimento ceroso che ricorda le squame dei pesci o dei rettili, da cui il nome. Questi rivestimenti cerosi aiutano a proteggere gli insetti. Le femmine depongono le uova sotto il corpo. Una volta schiusi, i piccoli sono chiamati striscianti perché hanno le zampe e si muovono. Vagano e trovano un posto dove nutrirsi e iniziano a produrre il loro rivestimento ceroso. Dopo la muta, perderanno le zampe e rimarranno nello stesso punto per il resto della loro vita.

  Coltivare pianta kalanchoe come curarla

Acari del suolo

Conoscete la sensazione. La vostra piccola pianta sta crescendo alla grande, quando all’improvviso notate che qualcosa non va. Potrebbe essere l’irrigazione? Una corrente d’aria? Mentre alcuni problemi sono legati alla cura, come l’irrigazione eccessiva o insufficiente, a volte il colpevole è un attacco di parassiti. Che vi facciano venire il panico, che vi affascinino o che siano semplicemente disgustosi, i parassiti delle piante d’appartamento non sono certo i benvenuti nelle vostre creature. Non disperate! Ci sono molte opzioni per affrontare i parassiti e, in molti casi, è possibile sradicarli e riportare le piante in salute. Ma come decidere quale parassita sta attaccando? Da dove cominciare per cercare di eliminarli? Siamo qui per aiutarvi. In questo articolo scoprirete i parassiti più comuni delle piante d’appartamento, come individuarli e cosa potete fare per eliminarli (potete cliccare sull’asterisco dopo un prodotto per vedere il nostro glossario dei prodotti contro i parassiti).AfidiAvrete già notato gli afidi sulle vostre piante da esterno, ma sapevate che possono attaccare anche le piante da interno? Questi insetti dal corpo molle succhiano i succhi ricchi di sostanze nutritive dalle foglie e possono far perdere vigore alla pianta.

Cimici

Da dove vengono i parassiti delle piante d’appartamento? È una domanda che mi viene posta spesso (e che mi sono chiesto anch’io molte volte!). Capire come le vostre piante d’appartamento possono contrarre gli insetti vi aiuterà a prevenire future infestazioni e a tenerli lontani per sempre!

  Cosa piantare nell orto ad aprile

Trovare insetti sulle piante d’appartamento è uno dei problemi più comuni e può essere molto frustrante. Se siete come me e coltivate molte piante in casa, potreste aver già avuto a che fare con i parassiti.

Potreste avere piante d’appartamento per diversi anni e non aver mai avuto problemi di insetti. Poi un giorno scoprite un’infestazione che sembra essere apparsa dal nulla. Come è potuto accadere?

Ho quindi deciso di mettere insieme un elenco di alcuni modi in cui gli insetti possono entrare in casa vostra e sulle vostre piante da interno. Questo elenco non è assolutamente esaustivo, ma vi darà molti spunti di riflessione.

Ma un’infestazione di piante d’appartamento può verificarsi anche poco dopo aver portato a casa una nuova pianta, anche se non c’erano segni di insetti quando l’avete controllata al negozio. Quindi tenetela isolata finché non siete sicuri che la vostra nuova pianta d’appartamento non abbia problemi di parassiti.

Insetti sulle piante

Le cocciniglie sono insetti prevalentemente immobili che si attaccano a steli e foglie. Si dividono in due famiglie: Coccidae e Diaspididae. La cocciniglia marrone (Coccus hesperidum L.) qui raffigurata è un comune parassita delle piante d’appartamento e delle serre.

Le cocciniglie sono un tipo di cocciniglia cotonosa e mobile che spesso si vede in gruppi sulle piante d’appartamento. Sono generaliste e le ho trovate in particolare sulle mie piante di patate, sulle piante grasse, sulla Stromanthe e sulla Plerandra.

  Cosa piantare nell orto a luglio

Gli afidi sono un altro insetto succhiatore di piante che spesso si riunisce in gran numero. Li vedo più spesso sulle mie erbe aromatiche e mi diverto a schiacciarli tra le dita, perché sono pieni di succo vegetale. Non c’è da stupirsi che alcune formiche amino raccogliere la dolce bontà che esce da questi insetti globosi.

Le mosche bianche (Trialeurodes vaporariorum) assomigliano molto a piccole falene bianche, ma sono strettamente imparentate con gli afidi e le cocciniglie. Come gli afidi, producono melata succhiando i succhi delle piante, che può attirare le muffe fuligginose, che possono danneggiare ulteriormente le piante.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!