Le piante come i frassini

Le piante come i frassini

Piralide del frassino smeraldino

La cenere è la sostanza solida, in qualche modo polverosa, che rimane dopo la combustione di qualsiasi combustibile. In generale, le ceneri di carbone e le ceneri di legno sono i due tipi di ceneri più conosciuti, anche se le ceneri si formano durante qualsiasi processo di combustione incompleta. A causa della varietà di potenziali combustibili, la composizione chimica e persino l’aspetto delle ceneri possono variare drasticamente.

La combustione incompleta significa che, quando il materiale viene bruciato, non c’è abbastanza ossigeno per consumare completamente il combustibile.[2] Invece di creare solo anidride carbonica e vapore acqueo, la combustione incompleta può portare alla produzione di fuliggine, fumo e cenere. A seconda di ciò che viene bruciato, le ceneri possono essere costituite da diversi componenti chimici. Tuttavia, il principale componente chimico delle ceneri è il carbonio, con quantità variabili di altri elementi, tra cui calcio, magnesio, potassio e fosforo, tutti elementi che non sono stati bruciati durante l’utilizzo del combustibile.

Le ceneri di carbone sono un insieme di particelle di diverse dimensioni che si formano come risultato della combustione del carbone in una centrale elettrica a carbone. Le ceneri possono essere suddivise in diverse categorie di materiali, tra cui le ceneri volanti, le ceneri pesanti, le scorie di caldaia e il materiale di desolforazione dei gas di scarico.[3] La produzione di ceneri di carbone è preoccupante, semplicemente perché ne vengono prodotte grandi quantità come risultato dell’uso del carbone. Oltre alle preoccupazioni per l’enorme volume di ceneri di carbone, le ceneri di carbone stesse sono dannose se rilasciate nell’ambiente perché contengono piombo, arsenico, mercurio, cadmio e uranio.[4] Questi inquinanti presenti nelle ceneri rendono ecologicamente importante lo smaltimento appropriato delle ceneri.

Qual è un altro nome del frassino?

Fraxinus (/ˈfræksɪnəs/), comunemente chiamato frassino, è un genere di piante da fiore della famiglia degli olivi e dei lillà, le Oleaceae. Contiene 45-65 specie di alberi generalmente di medie e grandi dimensioni, per lo più decidui, anche se alcune specie subtropicali sono sempreverdi.

  Come piantare i semi di mughetto

Quali sono i due tipi di cenere?

In generale, le ceneri di carbone e le ceneri di legno sono i due tipi di ceneri più conosciuti, anche se le ceneri si formano durante qualsiasi processo di combustione incompleta. A causa della varietà di potenziali combustibili, la composizione chimica e persino l’aspetto delle ceneri possono variare drasticamente.

Foglie di frassino

Un elemento del progetto Emerald Ash Borer (EAB) della Canadian Food Inspection Agency consiste nell’incoraggiare il reimpianto degli alberi distrutti dal coleottero. Il reimpianto di una varietà di specie arboree adatte alle condizioni locali andrà a beneficio della comunità. Prendete nota degli alberi esistenti nel vostro quartiere per vedere quali sono le varietà mancanti e consultate l’elenco di alberi fornito dall’Autorità per la conservazione.

Gli aceri d’argento possono diventare alberi di dimensioni medio-grandi a maturità, in genere 20-30 metri di altezza con un diametro di un metro o più. Sono considerati alberi a crescita rapida, secondi solo alle specie di frassino. Spesso l’acero d’argento si sviluppa come albero a più fusti, soprattutto se viene “stroncato” da una piantina a causa del passaggio dei cervi. Il colore autunnale dell’acero d’argento, non così stravagante come quello dell’acero rosso o dell’acero da zucchero, mostra una meravigliosa gamma di gialli.

L’acero d’argento è un albero favorevole alla piantagione grazie alla sua ampia gamma di habitat. Si trova bene in una varietà di siti, tra cui pianure alluvionali, sponde di ruscelli, bordi di laghi e altri terreni umidi meglio drenati. Nei siti argillosi e difficili dell’Ontario sud-occidentale, l’acero d’argento è una scelta vincente quando si pianifica un progetto di restauro o si creano dei frangivento.

  Bagnare le piante quando si è in vacanza

Tipi di frassino

Con il suo fogliame rado e la struttura drammatica dei rami, il frassino si mette in bella mostra. Altri alberi hanno un fogliame lussureggiante e fioriture mozzafiato, ma il frassino cattura l’attenzione con il suo atteggiamento troppo sicuro di sé. È il tipo di albero che fa bella mostra di sé nel vostro giardino, indipendentemente dalla stagione. Anche in inverno, quando le foglie cadono, i rametti lisci spiccano con le loro file di gemme scure e vellutate.

Non c’è quindi da stupirsi che il frassino sia così popolare tra i proprietari di case e che in natura cresca ovunque, dal Circolo Polare Artico alle zone temperate dell’Africa. Cosa bisogna fare per coltivare un frassino nel proprio giardino o prato? Questo articolo tratta tutti i punti di interesse dell’albero, la sua crescita e la sua cura.

Membro della famiglia degli olivi, il frassino (Fraxinus) conta circa 45 specie sparse in tutto il mondo. La maggior parte di queste specie sono decidue, anche se alcune varietà che crescono nelle zone subtropicali sono sempreverdi. Nella mitologia norrena, uno di questi frassini sempreverdi culla il cosmo e i suoi nove mondi.

Immagini di frassini

Gli alberi di frassino entrano in fogliazione molto più tardi rispetto a tutti gli altri alberi del Regno Unito. Di solito le foglie compaiono solo dopo aprile, seguite da grappoli di fiori viola che compaiono all’inizio di maggio. Le foglie del frassino sono composte da molte foglioline opposte, che si trovano lungo una nervatura mediana; l’intera foglia si trova su un gambo. Il vecchio detto “la quercia prima del frassino avrà una spruzzata – il frassino prima della quercia avrà un’immersione”, che si riferisce allo scoppio delle foglie, non è vero!

  Come si nutrono le piante scuola primaria

Il tronco del frassino è di colore verde oliva e liscio quando è giovane, poi, man mano che l’albero matura, la corteccia diventa rigata. I rami, di colore grigio-verdastro, spesso cadono lasciando buchi che vengono occupati dagli uccelli che nidificano. I rami tendono a inclinarsi verso il basso per poi rialzarsi verso la fine.

Nell’ultimo secolo, il frassino è aumentato nel Regno Unito e sta lentamente conquistando i boschi antichi. Ciò è probabilmente dovuto a tre fattori. In primo luogo, la cessazione della ceduazione, che ha impedito a molti frassini di invadere i cedui di nocciolo e di raggiungere la maturità. In secondo luogo, le vaste aree industriali dismesse in Gran Bretagna sono state colonizzate con successo dal frassino. Inoltre, il frassino ha rapidamente colmato il vuoto lasciato nelle siepi dall’olmo in seguito alla malattia dell’olmo olandese, che ha colpito alla fine degli anni Settanta.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!