Insetti delle piante da balcone

Insetti delle piante da balcone

Parassiti del terreno delle piante d’appartamento

I parassiti striscianti come ragni, pesciolini d’argento, scarafaggi e altri ancora troveranno semplicemente uno spazio tra il telo e la superficie e vi si infileranno. In questo modo si crea un ambiente perfetto per la creazione di un nido. È al sicuro da pioggia e neve. È caldo e temperato.

Le coccinelle si nutrono del giardino e mangiano sia le larve che gli adulti degli insetti più comuni, quindi in pratica lavorano gratis per voi. Le coccinelle possono essere un efficace agente di controllo per insetti come bruchi e coleotteri degli asparagi.

In questo modo, potete andare in giro e spruzzare i vari insetti che incontrate sulla vostra terrazza. La maggior parte di essi verrà uccisa al contatto, poiché la tensione superficiale del sapone è difficile da rompere e l’insetto annega nell’acqua.

È necessario tenere presente che le fonti d’acqua possono portare a un eccesso di umidità negli ambienti chiusi. Se avete magazzini, piante in vaso, sottovasi o qualsiasi cosa che intrappoli l’acqua e la mantenga contenuta, i livelli di umidità aumenteranno.

Se gli insetti non la mangiano o continuano a gironzolare intorno al balcone, provate a spostare la posizione della trappola per carne. Avvicinatela a voi finché non attaccheranno la carne e non andranno a cercare la trappola piuttosto che voi e i vostri ospiti.

Cosa sta mangiando la mia pianta da balcone?

Insetti che strappano le foglie alle piante

Bruchi, tarli, lumache, coleottero delle patate (che mangia più delle patate), coleottero messicano dei fagioli, coleottero delle pulci, coleottero giapponese e cimice delle piante macchiate.

Le piante da balcone attirano gli insetti?

Le piante in vaso attirano gli insetti come qualsiasi altra pianta coltivata in giardino. Se coltivate le piante in vaso in casa, gli insetti potrebbero essere meno numerosi rispetto alla coltivazione all’aperto.

  Come si fa una pianta di limone

Perché ci sono piccoli insetti nella mia pianta?

R: Probabilmente si tratta di moscerini del fungo. Questi piccoli insetti sono un parassita molto comune durante l’inverno e sono più attratti dal terreno umido dei vasi delle piante d’appartamento che dalle piante stesse.

Scarafaggi sotto i vasi delle piante

Chi ha detto che bisogna andare in campagna per ammirare la fauna selvatica? La vita in città non consente di avere grandi spazi verdi, soprattutto se si vive in un condominio, ma con le piante giuste anche il più piccolo giardino sul balcone (o persino le cassette delle finestre) può attirare uccelli, farfalle e api.

Le piante che forniscono sia polline che nettare sono ideali per attirare api e altri insetti impollinatori. Il gelsomino, la lavanda inglese, il caprifoglio e la volpina sono solo quattro delle piante e dei fiori belli e profumati che potete scegliere. Per ulteriori idee, la RHS ha compilato questo pratico elenco scaricabile delle migliori piante e dei migliori fiori selvatici per l’impollinazione.

Suggerimento:    Evitate di usare prodotti chimici e pesticidi dannosi che potrebbero finire per avvelenare i loro alveari e, se avete spazio, fornite alle api anche un po’ d’acqua potabile, perché tutta l’impollinazione e il battito d’ali sono un lavoro che richiede molta sete!    Scoprite come potete aiutare qui.

Il Great British Bee Count inizia oggi e durerà per tutto il mese di maggio.  Aiutate Friends of the Earth a monitorare la popolazione di api britanniche scaricando l’applicazione gratuita e tenendo traccia delle api nel vostro giardino. Per questo giorno festivo, fate un gioco con i bambini e, allo stesso tempo, fate la vostra parte per la fauna selvatica britannica.

  Quando si pianta lorto

Identificazione degli insetti del suolo

Quando si va in giardino e si trovano segni di morsi sui bordi delle foglie, buchi che le attraversano, frutti mezzi mangiati sparsi o interi arbusti ridotti in poltiglia… bisogna assolutamente sapere cosa è stato.

Gli animali selvatici che si nutrono di notte sono conigli, cervi, scoiattoli, scoiattoli, arvicole, marmotte, marmotte e puzzole. Fanno molti danni. Ma anche gli insetti. Gli insetti che si nutrono di notte sono bruchi, coleotteri messicani, coleotteri delle pulci, coleotteri giapponesi, cimici delle piante e lumache.

La cimice delle piante si nutre di tutti i tipi di piante. Non solo le foglie. Sui frutti, come pomodori e fragole, quando la stessa sostanza tossica penetra nei frutti, provoca la malformazione dei frutti.

Tra gli insetti benefici ci sono le mosche tachinidi, i coleotteri soldato, le coccinelle e le lucciole. Ognuno di essi si nutre di parassiti di piccole dimensioni come cocciniglie, afidi e acari. Il coleottero di terra, di colore nero, si nutre di bruchi e lumache.

Le piante trappola o le colture trappola sono la soluzione più efficace a lungo termine. È difficile impedire agli animali e agli insetti di mangiare le piante, quindi la cosa migliore è dare loro qualcos’altro. Le piante trappola sono piante sacrificali. Piante diverse attirano animali e insetti diversi.

Come tenere lontani gli insetti dal giardino in contenitore

I parassiti in giardino sono il peggior nemico di un giardiniere. In un giardino domestico sano, cimici, insetti, erbacce e parassiti sono purtroppo prevalenti. Ma non tutto è perduto: è possibile avere poche piante per tenere lontani insetti e parassiti senza dover ricorrere a insetticidi di tipo industriale.

Gli oli essenziali di queste piante funzionano come repellenti naturali per i parassiti. Gli insetti tendono a starne alla larga. Non è forse vero che più piante si hanno, meglio è? Ecco un elenco di piante che respingono insetti e parassiti nel vostro giardino.

  Come creare un bonsai da una pianta comune

Le calendule sono un fiore comune nelle case indiane per il loro uso nelle feste e nelle occasioni di buon auspicio. Chi sapeva che fossero anche repellenti per gli insetti? Le calendule respingono le zanzare e gli afidi, che sono insetti che succhiano la linfa. Le mosche bianche, che notoriamente devastano le piante di pomodoro, sono scoraggiate dall’aroma dei fiori. Per mantenere in salute le vostre piccole e utili calendule, annaffiatele una volta alla settimana e non concimate.

Il basilico presenta numerosi vantaggi, tra cui la capacità di respingere gli insetti. L’erba è particolarmente efficace contro le mosche domestiche e le zanzare, quindi è un’ottima aggiunta agli orti e ai balconi. Inoltre, aiuta a evitare che le fastidiose mosche si posino sul cibo.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!