Cosa piantare a novembre in vaso

Cosa piantare a novembre in vaso

Fiori da piantare in novembre

Quando le aiuole estive svaniscono nei vasi e nei contenitori, è tempo di cambiare. Se vi aggrappate alle piante fino all’ultimo, possono sopravvivere per una o due settimane, ma poi potreste ritrovarvi con vasi dall’aspetto orribile per tutto l’autunno e l’inverno. Non ce n’è bisogno. I centri di giardinaggio e i vivai sono pieni di piante colorate che possono illuminare i vostri vasi per l’autunno, l’inverno e forse la prossima primavera. La scelta è incredibile: arbusti nani sempreverdi, piante perenni dal fogliame colorato e fiori in abbondanza per accompagnare il vostro patio nei mesi più freddi. Potreste anche aggiungere qualche bulbo per colorare la primavera.

Anche se le piante non crescono con lo stesso vigore in questo periodo dell’anno, hanno comunque bisogno di un buon ambiente di crescita, quindi svuotate i resti delle aiuole estive e utilizzate il vecchio substrato di coltivazione come ammendante. Potete spargerlo sulle aiuole o sulle bordure. Oppure conservatelo da un lato per utilizzarlo al momento della semina. Una volta svuotati i vasi, mettete sul fondo un buon strato di cocci rotti sopra il foro di drenaggio. Il drenaggio è particolarmente importante in inverno: i vasi intrisi d’acqua provocano la morte delle radici e possono gelare, causando la rottura del vaso.

Qual è il fiore migliore per novembre?

Il fiore di nascita di novembre è luminoso e allegro. I crisantemi sono spesso chiamati semplicemente “mamme” e fioriscono in un’ampia gamma di dimensioni e colori, più comunemente nelle tonalità del rosa, bianco, giallo e rosso.

Quali sono le piante da letto migliori per i vasi?

Piante adatte

  Quando si pianta la magnolia

Piante da fiore: Calibrachoa (million bells), pelargoni a foglie d’edera, lobelia (Lobelia erinus Cascade Series), petunia (Surfinia types) e verbena (trailing).

Sempreverdi per contenitori invernali

Una protezione come una cloche (ho trovato questo coperchio in perspex in un cassonetto) aiuterà le piante a sopravvivere al freddo. Alcune piante sopravvivono bene anche senza copertura, a seconda di quanto freddo faccia il vostro inverno, ovviamente. Questa foto è stata scattata nel 2010, un inverno freddo a Londra, e quasi tutte le colture che non erano coperte, i cavoli, i mooli e così via, sono sopravvissute bene.

Per una coltivazione invernale di successo, la maggior parte dei semi deve essere seminata a fine estate/inizio autunno. Questo perché le piante devono essere ben radicate prima dell’arrivo del freddo. Le piante piccole saranno più fragili e più facilmente uccise dal gelo. Le date di semina suggerite di seguito sono un’indicazione di massima solo per l’emisfero settentrionale: nelle zone più fredde potrebbe essere necessario seminare un po’ prima, mentre nelle zone più calde si potrebbe riuscire a seminare un po’ più tardi se l’inverno è mite.

Si otterrà un buon raccolto di foglie nel tardo autunno. La crescita durante i mesi più freddi può arrestarsi o essere molto lenta. Tuttavia, se raccogliete con cura (solo poche foglie da ogni pianta), vi accorgerete di poter mangiare occasionalmente insalate fresche o soffritti in dicembre e gennaio. Un altro grande vantaggio è che le piante invernali avranno un vantaggio all’inizio della primavera. Con un apparato radicale ben consolidato, cresceranno velocemente e con forza non appena il clima si riscalderà. In questo modo si avrà una buona scorta di foglie molto prima rispetto alla semina in primavera.

  Esperto di piante come si chiama

Vasi invernali

In generale, la maggior parte degli ortaggi a raccolta autunnale dovrebbe essere avviata a fine estate. Hanno bisogno di tempo sufficiente per radicarsi e iniziare a produrre durante il periodo di transizione tra il caldo dell’estate e il freddo e il gelo dell’inverno.

Per chi si trova nelle zone subtropicali 9-10, è possibile coltivare praticamente tutto l’anno, dato che non si verificano gelate o congelamenti. Tuttavia, alcune di queste verdure di stagione fresca potrebbero aver bisogno di temperature più fresche di quelle garantite dai vostri inverni.

Le barbabietole hanno bisogno di circa un mese per affermarsi prima del primo gelo, quindi puntate a piantare i semi circa 6 settimane prima della data prevista per il primo gelo. Amano il clima fresco e se piantate troppi semi per il vostro contenitore, potete godervi le tenere verdure prima di diradare i germogli (iniziate a diradare quando raggiungono circa 15 cm di altezza). Maturazione completa in 50-75 giorni. I semi possono essere lenti a germinare, quindi potete metterli a bagno prima di piantarli. Fate attenzione agli afidi.

Il bok choy è ottimo per la semina in successione e per la ricrescita se si lasciano le radici nel terreno. Per ottenere un buon raccolto sono necessari da 35 a 60 giorni dalla germinazione. Fate attenzione a scegliere una varietà compatta se il vostro contenitore è più piccolo, e tenete presente che i semi esplodono se esposti al gelo troppo presto.

  Dalie quando piantare i bulbi

Piante in vaso da esterno a bassa manutenzione per l’inverno

Quando l’aria si fa più fredda, è facile dimenticarsi di visitare il giardino. Molti non pensano a novembre come alla stagione del giardinaggio, ma c’è sempre qualcosa da fare o da raccogliere in giardino.

In ottobre ci siamo concentrati sul raccolto, sulla manutenzione dei giardini attivi, sulla messa a riposo dei giardini inattivi per la stagione e sulla semina di aglio e frutta. Questo mese prevede molte delle stesse attività: raccogliere, preparare l’orto per l’inverno, seminare l’aglio e piantare le piante da frutto. Di seguito sono riportate alcune idee per stabilire le priorità delle attività da svolgere nell’orto a novembre.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!