Come togliere la cocciniglia dalle piante

Come togliere la cocciniglia dalle piante

Mealybugs deutsch

Ultimamente avete notato sulle vostre piante delle masse bianche e persistenti dall’aspetto soffice? Non pensate che si tratti di funghi o muffe, perché attenzione, amanti delle piante, avete un problema di cocciniglia.

Vediamo come individuare questi parassiti. Poiché questi insetti sono piuttosto evidenti, il modo migliore è quello di ispezionare le foglie e gli steli della vostra pianta alla ricerca di masse bianche e cotonose. Controllate la parte inferiore delle foglie, nelle pieghe delle foglie nuove e intorno alle punte delle piante per individuare i segni di questi parassiti. Purtroppo, possono nascondersi nelle fessure dei fusti, nei vortici delle foglie e in altri punti difficili da raggiungere (persino nelle radici), rendendo difficile scoprirli finché non sono ovunque. Siate vigili!

Le cocciniglie sono piccoli insetti dal corpo molle che producono un materiale bianco, ceroso e cotonoso che li protegge dal calore e dalla perdita di umidità e respinge gli insetticidi a base di acqua. Sono imparentate con le cocciniglie, ma si distinguono per il loro colore: le cocciniglie sono marroncine e rimangono in un punto della pianta. Le femmine di cocciniglia sono visibili a occhio nudo e possono deporre le uova senza accoppiarsi, deponendo centinaia di uova in diversi giorni e morendo subito dopo. Le uova hanno l’aspetto di masse bianche e sfocate e si schiudono in circa 10 giorni, producendo “ninfe” o “striscianti” che si spostano per trovare un punto di alimentazione e trascorrono un paio di mesi sviluppandosi in adulti.

Parassiti delle piante

Charlotte Germane ha quasi 15 anni di esperienza come scrittrice di giardinaggio per aziende, organizzazioni e riviste di orticoltura di fama nazionale. È una Master Gardener e Master Composter e ha praticato il giardinaggio domestico in diverse regioni degli Stati Uniti, con esperienza nel giardinaggio biologico, nei giardini commestibili, nei bulbi e nel giardinaggio con i bambini.

  Come salvare una pianta che sta seccando

Di tanto in tanto, è inevitabile che le piante d’appartamento siano infestate da qualche insetto. Uno dei parassiti più comuni è la cocciniglia. Questi insetti hanno l’aspetto di minuscoli pezzetti di cotone bianco, ceroso o sfocato, attaccati agli steli e alle foglie. Le cocciniglie possono sembrare quasi carine (per quanto riguarda gli insetti), ma in realtà rappresentano una triplice minaccia per le piante d’appartamento. In primo luogo, questi parassiti succhiano i succhi delle piante, indebolendone e danneggiandone la crescita. Inoltre, le cocciniglie lasciano un fastidioso residuo appiccicoso di zucchero non digerito, noto come melata. Questa sostanza appiccicosa può permettere la crescita di un fungo chiamato muffa fuligginosa, che riduce l’accesso delle piante alla luce solare. Ecco come sbarazzarsi delle cocciniglie sulle piante d’appartamento e come evitare che i parassiti tornino.

Sapone insetticida

Poiché le uova e le ninfe sono così piccole e ci vuole un po’ di tempo prima che la popolazione diventi abbastanza numerosa da essere notata, la maggior parte delle persone scopre le cocciniglie sulle piante d’appartamento solo dopo che la popolazione è esplosa.

Come ho già detto, le cocciniglie sono subdole. Un giorno tutto va bene e il giorno dopo la vostra pianta è ricoperta di cotone bianco e appiccicoso, per cui molti si chiedono: qual è la causa delle cocciniglie?

  Quando piantare i bulbi di giacinto

Questi elusivi parassiti delle piante amano nascondersi, quindi controllate la pianta da diverse angolazioni e anche sotto ogni foglia. Inoltre, spazzolate via un po’ di terra per controllare la base del fusto nel punto in cui sporge dal terreno.

Fase 1: portare immediatamente la pianta infestata nel lavandino e lavare accuratamente le foglie e gli steli con la mia soluzione di acqua e sapone (1 cucchiaino di sapone liquido delicato per 1 litro d’acqua) e risciacquare bene la pianta.

Se siete stanchi di lottare costantemente contro gli insetti delle vostre piante d’appartamento, il mio eBook sulla lotta ai parassiti delle piante d’appartamento fa al caso vostro! Vi aiuterà a identificare gli insetti che infestano le vostre piante d’appartamento, vi mostrerà esattamente come sbarazzarvene e vi fornirà gli strumenti necessari per tenere lontani questi fastidiosi parassiti PER SEMPRE! Scaricate la vostra copia oggi stesso!

Cimici

Le cocciniglie, un comune parassita correlato alle cocciniglie, sono piccoli parassiti succhiatori di linfa che raggiungono solo un quarto di pollice di dimensione. Esistono quasi 300 specie di cocciniglia solo in Nord America, e altre vivono in tutto il mondo. Ma come entrano nelle vostre piante? E come si possono proteggere le piante? Come la maggior parte dei parassiti e delle malattie, le cocciniglie sono attratte dalle piante che sono state indebolite in qualche modo. Vediamo di capire meglio.

Le cocciniglie amano le piante con alti livelli di azoto, una crescita morbida e un succo di cui amano nutrirsi (le colture di agrumi sono particolarmente sensibili per questo motivo). Di solito, questi insetti sono attratti dalle piante che vengono curate troppo e non troppo poco. Se le piante vengono annaffiate troppo o concimate in modo eccessivo, si crea un ambiente molliccio e molle in cui le cocciniglie possono prosperare.

  Come potare le piante di nocciole

Come altri parassiti succhiatori di linfa, le cocciniglie stanno essenzialmente togliendo la vita alle piante. Favoriscono le colture con sapori deliziosi, succhiandone il succo e causando danni. Le piante infestate dalle cocciniglie inizieranno ad avere foglie ingiallite e a cadere e, in casi estremi, il danno da cocciniglia causerà la caduta prematura di germogli, frutti e verdure.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!