Bulbi di giacinto come piantarli

Bulbi di giacinto come piantarli

Vendita di bulbi di giacinto

I giacinti sono splendidi bulbi a fioritura primaverile che producono splendidi fiori dal profumo forte, dolce e meraviglioso. Oltre all’aspetto spettacolare, queste piante non sono infastidite dai cervi, sono ideali per forzare la fioritura sui davanzali, sono un’ottima fonte di nettare per le farfalle e sono perfette per i giardini in contenitore. Scoprite quanto è facile piantare e coltivare i giacinti con questa guida completa!

I giacinti sono straordinariamente facili da coltivare sia in contenitori che in giardini all’aperto, richiedendo poco più di un terreno ben drenato e un luogo che riceva il sole per l’intera giornata. Per chi fa giardinaggio nelle regioni più calde, un po’ di ombra pomeridiana andrà benissimo. Se notate pozzanghere d’acqua dopo 5-6 ore di pioggia, cercate un altro posto o modificate il terreno con materiale organico per aumentare il livello di 5 cm. Sebbene queste bellezze non siano particolarmente esigenti in fatto di terreno, non sopravvivono in condizioni di umidità o acqua stagnante.

I bulbi di giacinto devono essere piantati tra la metà e la fine dell’autunno, dopo le prime gelate e prima che il terreno geli. Le radici inizieranno a formarsi poco dopo la messa a dimora in autunno, mentre i fiori profumati spunteranno in primavera.

Piantare i bulbi di giacinto dopo la fioritura

I fiori del giacinto sono così belli in giardino, con i loro fiori cerosi a forma di stella e le esplosioni di colori pastello per lo più brillanti, tra cui il lilla, il rosa, la lavanda, l’albicocca – o se si cerca qualcosa di più drammatico, c’è la versione rosso sangue. Queste piante perenni arrivano presto in primavera, tra le prime a fiorire, e la loro fragranza è così bella che alcuni dicono sia “il profumo della natura”, secondo The Old Farmer’s Almanac.

  Pianta erica secca cosa fare

Inoltre, i giacinti sono versatili: potete metterli in un’aiuola, coltivarli in un vaso, raccoglierne un mazzo per una bella composizione in vaso, usarli per una cassetta da finestra, piantarli in gruppi o isolarne alcuni qua e là nel vostro giardino, suggerisce Plant Care Today. Esistono moltissime varietà, dai giacinti d’acqua ai giacinti d’uva e ai giacinti olandesi.

I giacinti derivano dai bulbi, che contengono il carburante per la pianta, in modo che continui a crescere fino alla fioritura della primavera successiva, secondo Reviewed.  I bulbi sono disponibili in diverse varietà, come tuberi, cormi e rizomi, ma in genere si chiamano semplicemente con il loro nome generico. In generale, i giacinti sono facilissimi da coltivare e mantenere, ma ci sono alcune cose da sapere su questi fiori.

Come conservare i bulbi di giacinto

Marie Iannotti è una giardiniera da sempre e una veterana Master Gardener con quasi tre decenni di esperienza. È anche autrice di tre libri di giardinaggio, fotografa di piante, oratrice ed ex educatrice di orticoltura della Cornell Cooperative Extension. I suoi scritti sul giardinaggio sono stati pubblicati su giornali e riviste a livello nazionale ed è stata intervistata dalla Martha Stewart Radio, dalla National Public Radio e da numerosi articoli.

Julie Thompson-Adolf è una maestra giardiniera e autrice. Ha più di 13 anni di esperienza nel giardinaggio biologico durante tutto l’anno, nell’avvio e nella conservazione dei semi, nella coltivazione di piante cimeli, perenni e annuali e nell’agricoltura sostenibile e urbana.

  Punture di acari delle piante

Uno dei profumi più potenti della primavera in giardino è quello del giacinto (Hyacinthus orientalis) in fiore. Anche a distanza, noterete l’intenso profumo di questi fiori e le spighe di fiori tubolari brillanti che emergono da foglie a forma di cinghia.  Introdotto in Europa nel XVI secolo, la popolarità del giacinto spinse i coltivatori di bulbi olandesi a creare più di 2.000 cultivar entro il XVIII secolo, e oggi ne esistono circa 60 da scegliere nelle coltivazioni commerciali.

Si possono piantare i bulbi di giacinto in primavera

Tutti conosciamo e amiamo i giacinti. All’inizio della primavera compaiono nelle aiuole, nei campi e nei parchi. I giacinti sono noti per i loro splendidi colori viola, rosa e bianco e, naturalmente, per il loro meraviglioso profumo. Come i narcisi, anche i giacinti hanno un’origine nella mitologia greca. Il giacinto prende il nome dal principe e semidio spartano Hyakinthos. Si narra che il dio del sole Apollo si innamorò di Hyakinthos e volle impressionarlo con la sua abilità nel lancio del disco. Ma il disco colpì Hyakinthos alla testa ed egli morì tragicamente. Apollo era così triste che non voleva che il corpo di Hyakinthos finisse negli inferi. Così creò un bellissimo fiore dal sangue del ragazzo. Ogni anno, Sparta organizzava una festa di tre giorni in onore di Hyakinthos. Questa festa era simile a quella di Eatser, perché il secondo e il terzo giorno si celebrava la rinascita di Hyakinthos. Questo rende il giacinto ancora più simbolico come fiore primaverile.

  Come piantare semi di mela

I bulbi di giacinto si piantano preferibilmente in estate, da giugno ad agosto, per poter fiorire in primavera. Vale quindi la pena di piantare i bulbi di giacinto il prima possibile, in modo che fioriscano prima e quindi più a lungo. Piantate i bulbi in una zona del giardino che riceva il sole tutto il giorno e che abbia un terreno ben drenato. Potete migliorare il terreno aggiungendo materia organica come muschio di torba, compost o letame compostato. Scavate una trincea profonda circa 20 cm e sistemate i bulbi di giacinto a circa 15 cm l’uno dall’altro e con la punta rivolta verso l’alto. Copriteli con la terra e innaffiateli subito. Durante l’autunno e l’inverno il giacinto continuerà a crescere per prepararsi alla primavera. Se piantato correttamente, sarete ricompensati con bellissimi fiori.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!