Acqua gel piante come si usa

Acqua gel piante come si usa

I migliori granuli per trattenere l’acqua

Se state progettando una fuga ma non volete lasciare le vostre piante alla sete, è sempre possibile ricorrere a una serie di alternative di irrigazione automatica. Non tutte sono soluzioni costose, poiché esistono annaffiatori automatici domestici facili da realizzare, molto economici e che non richiedono conoscenze preliminari.

Quando lo si utilizza, il tubo deve essere interrato nel terreno del gel, facendo sempre attenzione che una piccola porzione rimanga in superficie. Il gel viene poi inserito nel recipiente e infine tappato. Quando la pianta ne ha bisogno, il tubo con una rete intrecciata le fornisce il gel. Il sistema funziona meglio se si utilizza anche un substrato chiamato hydrocontrol, che contiene polimeri che aiutano il substrato a trattenere l’umidità.

Un’altra alternativa è quella di fare l’acqua gel a casa. Per farlo, basta preparare una gelatina aromatizzata, aggiungendo però più acqua del solito. Una volta pronta, la si mette in un tubo con un piccolo foro in modo che il gel esca dal foro quando la pianta è asciutta.

Come si usa il gel per trattenere l’acqua?

Facile da usare – Mescolare uniformemente con il terriccio prima di piantare e annaffiare bene per attivare i cristalli, che si gonfieranno in un “gel”, immagazzinando l’acqua che le radici delle piante potranno estrarre a seconda delle necessità. Compatibile – Ideale per i cesti appesi che normalmente si seccano rapidamente, per le aree appena piantate o per i punti secchi del giardino.

Come si usa un impianto di auto-irrigazione?

Riempire la bottiglia d’acqua fino all’orlo e rimettere il tappo. Quindi capovolgete la bottiglia e interratela per circa cinque centimetri nel terreno. Man mano che il terreno si asciuga dall’ultima annaffiatura, il liquido gocciolerà lentamente dalla bottiglia nel terreno, assicurando che la pianta riceva l’umidità di cui ha bisogno per crescere.

  Quando dare lolio bianco alle piante da frutto

Gel che trattiene l’acqua

Grow it Watergel funziona grazie ai cristalli che assorbono diverse centinaia di volte il loro peso di acqua e la rilasciano lentamente alle piante. Una sola applicazione dura tutta la stagione. L’uso di Watergel riduce la necessità di annaffiare fino a quattro volte: perfetto per i giardinieri più impegnati. L’uso di Watergel consente anche ai super-impegnati di avere piante di grande effetto. Ora non sarà più un problema se non si riesce a innaffiare quando si intende farlo, perché è sorto un altro problema.

Watergel è perfetto per cesti appesi, mangiatoie a muro, trogoli, vasi e contenitori, per migliorare la salute delle piante e favorire la produzione di fiori. Watergel rilascia lentamente l’acqua alle piante e ai fiori quando la richiedono.

Siamo spiacenti, non sono disponibili preventivi online per ordini al di fuori dell’Europa. Se desiderate effettuare un ordine per la consegna al di fuori dell’Europa, inviateci un’e-mail e potremo preparare un preventivo su misura per voi in base al peso, alle dimensioni e al paese di destinazione per ottenere il costo più preciso e i tempi di consegna più rapidi.

Cristalli di gel d’acqua per piante

Il gel di ritenzione idrica è chiamato anche poliacrilato di potassio o polimero superassorbente, un nuovo polimero funzionale con un’incredibile capacità di assorbimento dell’acqua. In realtà, 1 grammo di gel di ritenzione idrica può assorbire 300-1000 grammi d’acqua. Dopo l’assorbimento, si trasforma in un gel d’acqua come questo:

  Come togliere la cocciniglia dalle piante

Parliamo ora dei vantaggi per le piante. Il gel di ritenzione idrica può assorbire l’acqua e trasformarsi in gel idrico quando piove o si irriga. E quando arriva la stagione secca, il gel idrico può rilasciare nuovamente l’acqua alle radici della pianta.

Dosaggio da 15 a 30 kg per acro, insieme all’applicazione in buca dei semi o in un fosso nel terreno intorno al seme. Il tasso di germinazione dei semi può migliorare efficacemente e promuovere la crescita delle piantine. Ha avuto successo nella semina di mais negli Stati Uniti, di patate nella zona arida della Mongolia interna, di patate coltivate a Capo Verde in Africa, e la resa delle patate è aumentata di oltre 2 volte.

Per l’uso del rivestimento dei semi, la dimensione delle particelle del polimero assorbente Supe deve essere pari o inferiore a 0,3 mm. Può aiutare i semi a emergere rapidamente, con una buona resistenza alle malattie.

Quanti cristalli di ritenzione idrica utilizzare

Mentre alcuni vantaggi tecnologici progettati per rendere la nostra vita più facile, più conveniente, ecc. si sono rivelati disastrosi per il pianeta, come l’invenzione della plastica e la nostra dipendenza dai combustibili fossili, ci sono state anche alcune scoperte che hanno effettivamente aiutato il nostro ambiente a riparare i danni che abbiamo causato.

  Come piantare una pianta di ciliegio

Tabella di confronto: Migliori gel e idee per la ritenzione idricaProdottoCosa ne pensiamoPrezzoGardman 02320 Watergel Tub, Clear, 500 g £16,99Hozelock Water Retaining Gel Mat – Pack of 4 £4,17Miracle-Gro Moisture Control Plant Food Gel 250g £4. 39Hozelock Gel di ritenzione idrica e mangime, 250 ml £7,67Nature’s Footprint 650 g di fibra di cocco (confezione da 5) £10,65Westland Gel di ritenzione idrica, 250 g £4,00Sacchetto di ricarica per spugne di radicazione (confezione da 50) £11,95

Questi “idrogel” sono costituiti da catene di polimeri e sono in grado di assorbire e trattenere grandi quantità d’acqua nonostante le loro piccole dimensioni. Possono essere inserite nel terreno e utilizzate per rilasciare l’acqua immagazzinata alle piante quando necessario.

Sonia Ricci

Sonia Ricci è una studentessa di biologia e blogger che scrive della sua prospettiva unica sulla scienza. Il suo blog tratta argomenti che vanno dalle ultime ricerche sull'impatto del cambiamento climatico alle opinioni sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie genetiche. Sonia è appassionata nel rendere la scienza accessibile a tutti e crede che tutti possano trovare qualcosa di interessante nella biologia se si prendono il tempo di cercarlo: seguite il suo blog per aggiornamenti regolari!